STERPAGLIE

STERPAGLIE E BIODIVERSITA’

Possiamo definire la  biodiversità come la ricchezza e la varietà delle forme di vita animale e vegetale e degli ambienti naturali presenti sulla terra.

L’equilibrio ecologico che si crea tra specie vegetali e animali (uomo compreso) all’interno dei vari ambienti è una garanzia per la qualità della vita e per la sopravvivenza stessa dell’uomo.

Per questo ambienti un tempo considerati poveri sono stati recentemente rivalutati anche perché sempre più rari e minacciati dalle attività umane come ad esempio gli ambienti umidi (stagni, paludi) e le brughiere.

Tra questi la brughiera di Gaggio (che qualcuno ha definito “l’ultima brughiera”),  sicuramente la più estesa e meglio conservata  a sud delle Alpi.

“Farfalle, rettili e altre sedici specie animali esclusive abitano la brughiera di Gaggio”, secondo uno studio del 2005 effettuato dal prof. Giuseppe Bogliani dell’Università di Pavia.

Gli esempi eccellenti sono il succiacapre, uccello dalle abitudini notturne e crepuscolari, la lucertola campestre, per la quale la brughiera di Gaggio rappresenta il limite di diffusione settentrionale e la Hipparchia semele una farfalla color terra della famiglia dei Satiridi che dalle zone montane si è spostata anche in brughiera.

Ma quanta biodiversità c’è nella brughiera di Gaggio, quante le specie animali e vegetali?

Non so se qualcuno ha mai provato a fare un censimento. Di sicuro ce n’è molta di più di quella che alcuni, in modo assolutamente interessato, vogliono liquidare con la definizione di “sterpaglie”.

E allora vediamo di cosa sono fatte queste sterpaglie, vediamo quali sorprese ci offre da questo punto di vista la Via Gaggio.

“Sterpaglie”, l’avrete capito, è il titolo ironico di un catalogo di specie animali e vegetali presenti nella brughiera di Gaggio e che comincia così…..


Visita il blog “STERPAGLIE” per continuare il viaggio nella biodiversità.


Annunci

10 responses to this post.

  1. Posted by Serenella on 17 giugno 2010 at 3:01 pm

    Che bella questa nuova parte del blog, ma puoi inserire anche le immagini degli animali e piante che descrivi? Sarebbe utilissimo!

    Mi piace

    Rispondi

    • Posted by scrubland on 18 giugno 2010 at 9:53 pm

      In realtà pensavo di inserire quasi solo immagini, le immagini sono un mezzo più potente delle parole, come tu già sai… magari farò qualche commento ogni tanto per i più curiosi

      Mi piace

      Rispondi

  2. Posted by Giuseppe on 17 giugno 2010 at 5:16 pm

    Un posto pieno di “rovi e sterpaglie”, così avevano detto di via Gaggio su un giornale alcuni individui pro terza pista. Gente di parte che scriveva senza evidentemente essere mai stati in quel luogo, o per ignoranza personale non saper distinguere un pino da una quercia o un biancospino da un palo della luce.
    Ottima iniziativa, questa pagina.
    Anche questo è lo spirito con cui si deve passeggiare per via Gaggio, spirito di osservazione e conservazione! Comprendendo che quanto di bello ci è stato dato va lasciato alle prossime generazioni così com’è!

    Mi piace

    Rispondi

  3. […] Per ovviare a questa loro MALAINFORMAZIONE e per colmare anche la loro IGNORANZA, abbiamo creato sul blog di VIVA VIA GAGGIO la pagina chiamata appunto STERPAGLIE. […]

    Mi piace

    Rispondi

  4. Posted by Elisa Porcile on 20 giugno 2010 at 2:51 pm

    Che la gente veda almeno cosa si pensa di sacrificare!Perché è facile attirarsi consensi dicendo che la terza pista cancellerebbe cave in disuso o “sterpaglie”, più difficile é giustificare la perdita di questo patrimonio!

    Mi piace

    Rispondi

  5. […] STERPAGLIE « CHE NOIA CHE BARBA CHE BARBA CHE NOIA […]

    Mi piace

    Rispondi

  6. […] STERPAGLIE « ASTENERSI È UNO SCHIERARSI […]

    Mi piace

    Rispondi

  7. Posted by Serenella on 1 luglio 2010 at 4:41 pm

    Mi piace la regina di spagna, è al top con il succiacapre!!!

    Mi piace

    Rispondi

    • Posted by scrubland on 3 luglio 2010 at 12:29 am

      Grazie Serenella, spero di riuscire ad inserire molte altre sorprese.
      Uno dei prossimi aggiornamenti potrebbe riguardare “Il mastino dei Baskerville” che ne dici?

      Mi piace

      Rispondi

  8. ANCHE LE STERPAGLIE HANNO LA LORO UTILITA’ PER IL RIPOPOLAMENTO ANCHE DI INSETTI UTILI IN AGRICOLTURA E VARIE SPECIE DI ANIMALI E UCCELLI

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: