Posts Tagged ‘Rete Ecologica Regionale’

Tanta voglia di MaB

Il programma “L’uomo e la Biosfera” Man and the Biosphere – MAB è un programma scientifico dell’Unesco, avviato nel 1971, per sostenere un rapporto equilibrato tra Uomo e Ambiente, attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile.

Tra le sue finalità rientrano: la promozione della cooperazione scientifica, la ricerca interdisciplinare per la tutela delle risorse naturali, la gestione degli ecosistemi naturali e urbani, l’istituzione di parchi, riserve ed aree naturali protette.

Continua a leggere

Annunci

In volo sulle rive del Ticino – alla scoperta degli uccelli migratori

Il Parco del Ticino è sinonimo di biodiversità, lo è sin da prima dell’entrata in vigore delle due Direttive che gestiscono l’ossatura di “Rete Natura 2000”, il grande progetto europeo per la conservazione della diversità biologica.

Viva Via Gaggio, in collaborazione con l’Associazione Fauna Viva, vi invita a partecipare ad una camminata “a tu per tu” con il fiume Ticino, alla scoperta della Stazione Ornitologica Dogana dove si effettuano i monitoraggi per l’avifauna migratrice.

Un viaggio che ci aiuterà a capire dal vivo cosa si intende quando si  parla di Biodiversità, una proposta adatta a tutti per una domenica pomeriggio immersi nella natura. Vi aspettiamo!

Parte la VIA del Master Plan 2030 ?

Eravamo rimasti alle parole e agli interventi dell’incontro pubblico di Somma, durante il quale era stato detto che ci sarebbe stato un nuovo workshop. E invece qualche giorno fa abbiamo appreso dalla stampa che SEA ha incontrato i Sindaci del Territorio, i rappresentanti dell’Ovest Ticino e i vertici del Parco del Ticino.

Il messaggio di SEA è stato molto chiaro: concluso il percorso di confronto (???) con il territorio, si passa la documentazione a Enac perchè possa far partire la procedura di richiesta di istanza di compatibilità ambientale con la procedura di VIA.

A quanto pare, però, il territorio non l’ha presa troppo bene. Continua a leggere

Lista Rossa degli Habitat

Un terzo degli Habitat in Europa è a rischio. E’ questa l’amara conclusione a cui è arrivato un pool di 300 esperti e ricercatori europei.

Da qualche mese la Commissione Europea ha pubblicato un report completo che dovrebbe spronare gli Stati Membri ad impegnarsi molto di più nel mantenere gli impegni presi nei confronti dell’Unione Europea, soprattuto per quanto riguarda l’attuazione delle politiche di conservazione ambientale previste nelle Direttiva Habitat e nella Direttiva Uccelli, alla base dei Siti di Interesse Comunitario SIC e Zone a Protezione Speciale.

Nei prossimi giorni inizieremo a leggere e approfondire questo report, per cui potremmo aggiornarvi più precisamente sulla situazione italiana e in modo particolare su quella del Parco del Ticino.

Siamo felici che tra i ricercatori che hanno contribuito a realizzare questo report ci sia Silvia Assini, naturalista botanica dell’Università di Pavia, che territorialmente conosce il Parco del Ticino. Le abbiamo scritto in questi giorni per poter capire come coinvolgerla nel nostro intento di tutelare, proteggere e conservare le Brughiere di Malpensa e di Lonate Pozzolo dall’azione umana e dalle minacce ambientali che incombono.

Red List Of Habitat UE

I territori si confrontano

Vi segnaliamo questo interessante appuntamento di confronto e dibattito sul futuro del nostro territorio e del suo rapporto con l’aeroporto di Malpensa.

Somma_06062016

Ritorno al Campo della Promessa

“La prossima primavera ritorneremo al Campo della Promessa” – questo avevamo detto lo scorso 11 Ottobre 2015 a tutti i partecipanti alla nostra prima visita guidata alla scoperta della Brughiera di Lonate.

La promessa è mantenuta, e l’appuntamento è per il prossimo 15 Maggio.

C:UsersAlessandroDocumentsDisegno1 Model (1)

Andremo alla scoperta della Brughiera e di un ambiente naturale che si è mantenuto intatto e sconosciuto ai molti dopo la chiusura del Campo Militare.

Lo visiteremo nella stagione ideale, la primavera, dove la vegetazione e i prati presenti saranno nel pieno della fioritura.

La maggior parte di quest’area è occupata da prati, mentre le zone a Brugo e Ginestra sono più frammentate rispetto alla Brughiera di Malpensa. Inoltre vi è la parte a bosco che separa la zona a prato dai bacini artificiali di dispersione controllata del Torrente Arno, dal Galoppatoio e dai resti delle vecchie strutture del Campo Militare, ormai diventate parte integrante della vegetazione.

Un viaggio alla scoperta di una zona naturale ricca di biodiversità, non a caso inserita nel progetto del Parco del Ticino di istituire un nuovo SIC/ZPS dal nome di “Brughiere di Malpensa e Lonate Pozzolo”.

Oggi le Brughiere non hanno un’adeguata forma di protezione giuridica, poichè si collocano al di fuori dei siti Natura 2000 già autorizzati e istituiti, e si trovano esternamente all’area a Parco Naturale. La proposta va quindi nella direzione di includere le Brughiere e altri habitat limitrofi, come le zone umide formate dai vasconi di fitodepurazione e di spagliamento controllato del Torrente Arno che assumono oggi un fortissimo valore naturalistico ambientale, sia da un punto di vista vegetazionale che faunistico.

La biodiversità va conosciuta, studiata e conservata proprio per il suo grandissimo valore.

Venite con noi in questo viaggio alla scoperta della biodiversità dei nostri territori, vi aspettiamo!

Primavera in Brughiera

Torna l’appuntamento con la Camminata di Primavera.

Vi aspettiamo Domenica 10 Aprile in Via Gaggio per la

PRIMAVERA IN BRUGHIERA

C:UsersAlessandroDocumentsDisegno1 Model (1)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: