Posts Tagged ‘FAI’

Auguri di buon lavoro

Andrea Carandini

Andrea Carandini è stato nominato ieri nuovo Presidente del Fondo Ambiente Italiano FAI.

Carandini è uno dei maggiori archeologi del nostro paese. Dal 2009 al 2012 ha ricoperto l’incarico di Presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali.

Il filo che lega il Comitato Viva Via Gaggio e il FAI ha un nome ben preciso ed è Giulia Maria Mozzoni Crespi, venuta a trovarci in Via Gaggio lo scorso Maggio, portando tutta la sua carica e la sua voglia di salvare il Parco del Ticino e con lui la Brughiera di Lonate Pozzolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Giulia Maria e al nuovo Presidente i nostri più sinceri auguri di Buon Lavoro con l’auspicio di incontrarci presto, magari proprio in Via Gaggio.

Ecco il discorso pronunciato dal nuovo Presidente:

Milano, La Cavallerizza, 19. II. 2013.

“Gentili Presidente onorario, Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente ad interim Guido Roberto Vitale, membri del Consiglio di Amministrazione e del Comitato dei Garanti e Vice Presidenti Paolo Baratta e Marco Magnifico,

Continua a leggere

Maga-viglioso

Scusateci se ci siamo presi questa licenza poetica per il titolo di questo post, ma le emozioni provate lo scorso sabato al convegno Terre del Ticino sono state veramente tante e molto forti.

WWF e FAI, organizzatori di questo evento, hanno organizzato un convegno per presentare al meglio le eccellenze, le bellezze, le unicità di un territorio prezioso come quello del Parco del Ticino.

Tutti gli interventi hanno valorizzato e raccontato attraverso le immagini quanto di positivo offre questo territorio.

Ma soprattutto si è parlato anche dei rischi che corre il Parco: da una parte la terza pista di Malpensa, poi la Broni-Mortara e infine la nuova legge sui parchi.

Ciò che è emerso è la grande potenzialità come volano economico che il Parco offre. Un grande territorio che si “offre” per uno sviluppo di progetti di green economy, di turismo dolce, di natura, di agricoltura biologica che soprattutto in funzione di EXPO potranno veramente portare dei benefici a questo territorio e alla sua economia.

Uni tipo di sviluppo completamente diverso da quello del cemento, come ci ha ricordato nel suo appassionato intervento Giulia Mozzoni Crespi, presidentessa Onoraria del FAI.

Strade diverse, percorsi diversi che, partendo dalla tutela e dalla valorizzazione del territorio, portano ad uno sviluppo economico sano, sostenibile e rispettoso delle generazioni future. In questa ottica è stato decisamente illuminante l’esprerienza di 86 Comuni nella zona di Lille presentato da Slimane Tir.

Per quanto ci riguarda poi entusiasmante ed emozionate come sempre l’intervento del Prof. Bogliani, zoologo ed esperto di biodiversità che ha raccontato la bellezza della brughiera di Lonate e di quella Via Gaggio a cui noi siamo legati.

Positivi ma ancora da pprofondire gli interventi dei due Assessori Milanesi presenti sabato, Stefano Boeri Assessore alla Cultura e Lucia de Cesaris Assessore all’urbanistica.

In molti hanno citato Milano come referente per le questioni riguardanti Sea, Malpensa e quindi la terza pista. Noi li abbiamo invitati alla audizione del  Marzo prossimo.

Importante poi la presenza di un Ministro Piero Gnudi con delega al Turismo, proprio perchè la chiave del turismo lento legata ad una qualità della vita migliore, direttamente legate con i sentieri del parco, i suoi fontanili, le sue rogge e la brughiera potrebbero essere veramente luoghi da far visitare in chiave di Expo.

Lasciamo per ultimo, ma non per minore importanza, l’intervento sicuramente più apprezzato e anche atteso, quello di Giulia Mozzoni Crespi presidentessa onoraria del FAI.Passione e amore per queste terre del Ticino, caparbietà, voglia di lottare e proteggere, sempre con lo sguardo rivolto al futuro e alle generazioni future.Verrà a trovarci in Via Gaggio…e noi saremo li ad attenderla.

L’intervento di Giulia Mozzoni Crespi

L’articolo di Corriere.it

 

Terre del Parco Ticino – 10 marzo, convegno

Un nuovo circoletto rosso, anzi verde, sul calendario per il 10 marzo – ore 15.00 al MAGA.

Dopo il confronto dei candidati alla Presidenza e al Consiglio, il Parco del Ticino torna come protagonista del nostro Territorio.

I relatori sono prestigiosi, sarà davvero una giornata importante.
VivaViaGaggio ci sarà. E tu?

Via GAGGIO é un LUOGO DEL CUORE

Sono stati resi noti oggi i risultati del concorso indetto dal FAI, “I LUOGHI DEL CUORE”. Come vi ricorderete insieme alla Delegazione del FAI del Seprio avevamo deciso di partecipare attivamente a questo concorso.

Primo perchè ci serviva porre l’attenzione su quello che potrebbe accadere su questa zona e in seconda battuta perchè al di là degli aspetti ambientali VIA GAGGIO è un LUOGO DEL CUORE, NEL CUORE di TUTTI NOI.


Ecco quindi i risultati:

Siamo al 4° posto a livello nazionale come AREA NATURALE con 1503 voti;

Siamo al 62° posto su 14.544 nella classifica generale.

Se si contano i soli voti online siamo al 7° nella classifica generale.

Un risultato per certi versi insperato, nel nostro piccolo siamo riusciti in una grande impresa, basta scorrere nella classifica generale per vedere quanti luoghi molto più conosciuti anche a livello internazionale di Via Gaggio, siano decisamente indietro in classifica come numero di segnalazioni.

Come Comitato desideriamo ringraziare tutte le persone che hanno votato VIA GAGGIO, ma in modo particolare vorremmo ringraziare il FAI – Delegazione del SEPRIO nella figura di Mariantonietta Protasoni che ha creduto in questo progetto e che è stata una valida spalla per questa iniziative e sarà sicuramente una valida collaboratrice nelle prossime iniziative per salvare Via Gaggio dalla sciagura chiamata TERZA PISTA.

GRAZIE ANCORA A TUTTI & VIVA VIA GAGGIO

ULTIMO CHILOMETRO

La maratona del Censimento F.A.I. giunge al suo ultimo chilometro: fino alle 24 di oggi è possibile votare Via Gaggio nell’ambito della grande iniziativa del Fondo Ambiente Italiano. È stata una maratona ricca di soddisfazioni: Via Gaggio è attualmente sesta assoluta nella classifica on-line nazionale, prima area naturale.

I voti per via Gaggio a oggi sono 1270. A questi dovranno poi venir sommati i voti, espressi tramite cartolina postale.

Anche nel Censimento F.A.I. il popolo di Via Gaggio si è schierato compatto contro l’eco-massacro minacciato. In questi mesi più volte sono stati avviati sondaggi sul tema “terza pista” e i risultati hanno sempre visto una schiacciante maggioranza contraria all’assurda e devastatrice grande opera. Se in democrazia la maggioranza conta qualcosa, è questo il momento di farla valere.

In tutti i modi, non sanzionati dal codice civile e penale, noi continueremo la nostra battaglia per arrestare i mandanti del nuovo attentato al Parco del Ticino e per far ricredere chi timidamente, con silenzi imbarazzati e doppiogiochismi evidenti, si schiera a loro favore.

Via Gaggio in cima a un censimento nazionale è un modo pacifico e dignitoso per esporre la vergogna cementificatrice sotto gli occhi della nazione intera.

Basta Cemento! Difendiamo la Terra dei nostri Padri! Padroni a Casa Nostra!

Vota Via Gaggio!

NON SIAMO “CHIUSI PER FERIE”

 

Agosto, tempo di ferie ma soprattutto tempo per il meritato riposo. Agosto però in alcuni settori è un mese “truffaldino” proprio perchè si approfitta che le persone sono in ferie per far partire procedure di VIA o di VAS o addirittura iniziare lavori, osteggiati da comitati o da semplici cittadini, come avvenuto qualche estate fa per Piazza Risorgimento a Gallarate.

WVG in ferie non ci va, o meglio ci siamo organizzati per mantenere “TUTTO SOTTO CONTROLLO” e non abbiamo nemmeno smesso di fare le nostre iniziative.

Ieri pomeriggio difatti, eravamo presenti alla Dogana per la raccolta firme, mentre questo giovedì una nostra delegazione verrà ricevuta dall’Assessore Regionale al Territorio e anche per le prossime settimane manterremo gli impegni per il presidio alla Dogana e parteciperemo anche ad altre iniziative, che vi presenteremo nei prossimi giorni.

Vi ricordiamo se siete in vacanza di mandarci la vostra foto con la maglietta di WVG, all’indirizzo vivaviagaggio@gmail.com così come vi ricordiamo di andare a votare VIA GAGGIO ne I LUOGHI DEL CUORE.

Abbiamo raggiunto la cifra di 2.000 amici su facebook….un grande risultato che impone a tutti noi e a tutti voi un nuovo sforzo per contrastare la porcata della TERZA PISTA…

PANE&TERZAPISTA

Pamela&Diego, ieri. Viva Via Gaggio e VIVA GLI SPOSI! Foto: © 2010 Walter Girardi

Gaggionauta, buongiorno e buon lunedì!

Hai per caso buttato un occhio in Facebook? Abbiamo superato quota 1600. Pazzesco, vero? Milleseicento persone che disgustano i progetti espansionistici della società per azioni SEA-Aeroporti Milano, presieduta dall’Avvocato Giuseppe Bonomi. Solo un avvocato potrebbe metterci la faccia per difendere l’indifendibile terza pista e polo logistico annesso. Davvero in pochini-pochini lo scenario futuro voluto da Sea piace. La voce dei cittadini davvero non conta niente?  «SEA affronta la questione terza pista con l’apparente sicurezza di riuscire ad ottenerla, ma non prende in nessuna considerazione i molti probeli seri che ci sono, a partire dal devastante impatto ambientale sull’area che ha come centro il Parco del Ticino. Non possiamo assolutamente permettere che cio avvenga». Così scrive Antonio Andreola e tutti noi siamo d’accordo.


Sono d’accordo anche molti rappresentati del mondo politico del varesotto, dell’altomilanese e del novarese. Da un po’ di tempo a questa parte, anche chi nelle recenti campagne elettorali non aveva speso nemmeno una parola sullo scempio prossimo minacciato da Malpensa, ora pare vivere a pane&terzapista. Consulta a tal proposito la preziosissima rassegna stampa, fornita gratuitamente dal blog dei Democratici Uniti di Lonate Pozzolo. Il detto meglio tardi che mai è valido in ogni occasione, soprattutto in questa.
Sul fronte Censimento Fondo Ambiente Italiano, via Gaggio è stabile al settimo posto in Italia, prima area nazionale in assoluto. Gli occhi di tutta Italia sono puntati sul presidente avvocato e su Regione Lombardia, che pare così smaniosa di spalleggiare i propositi espansionistici della S.p.A. I voti per Via Gaggio sono stati finora 1097, ma ne servono molti di più per essere certi di rimanere dei primi dieci, nella prima pagina, fra i luoghi da salvare. Nel caso di via Gaggio, da salvare da morte certa.

Il fine settimana, qui in zona ViaGaggio, è stato caratterizzato dal maltempo: niente banchetti di raccolta firme. L’attività di WVG è però proseguita incessante anche ieri. Oggi non farà differenza. Sono previsti dei contatti molto interessanti con degli addetti ai lavori del settore aeroportuale. Persone che, proprio perché addentro, non possono tacere il disgusto di fronte a quanto sentono e vedono.

Ricordiamo anche il primo appuntamento con la PolisportVivaViaGaggio. Dopodomani alle sette di sera ci troviamo all’inizio del bosco di Via Gaggio, sponda Lonate Pozzolo. Per un’oretta, chi vorrà farà una corsetta di allenamento. Altri pedaleranno, altri ancora cammineranno. Alle otto ci si ritrova e ci si ristora assieme. Semplice semplice, né più né meno, un altro modo per stare insieme e abitare Via Gaggio. Trasformare l’evento di un giorno in appuntamento fisso è l’obiettivo.

Ricordiamo il convegno di Daverio di questa sera. WVG ci sarà e sarà possibile firmare la nostra petizione.

In soli due giorni dalla pubblicazione, due giorni del fine settimana e quindi abitualmente meno trafficati rispetto agli altri, il video di Gianluca Ariete, ex lavoratore Sea Handling e ora vuoto a perdere, ha raggiunto le 204 visite. E molte altre ne raggiungerà. L’orrore del precariato istituzionalizzato lì ritratto non è passato inosservato.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: