Posts Tagged ‘Politica “noStrana”’

Gara di arrampicata… sugli specchi!

Serata decisamente tosta lunedì sera a Lonate Pozzolo. Tutti i tre sindaci del SUB-CUV (Lonate Pozzolo, Ferno, Somma Lombardo) hanno fatto una pessima figura: non si aspettavano certo una riunione del genere e probabilmente avranno rimpianto la scelta della convocazione dell’assemblea pubblica.

Incisivi e perfetti gli interventi dei consiglieri di minoranza, con i tre sindaci che non sapevano uscire dalla situazione in cui si sono impantanati. Facce molto tirate tra le maggioranze,  soprattutto quella di Lonate Pozzolo, con persone che alla fine hanno fatto fatica a salutare.

Colombo (Somma L.do), pur nell’inaccettabilità di quel che sostiene, è apprezzabile per il (solo) fatto che almeno ha il coraggio di dire le cose come stanno.

Cerutti (Ferno) si è dimostrato assolutamente assente, livello “mummia”.

Gelosa (Lonate P.lo) ha cercato di uscire dalla melma senza riuscirvi. Checché se ne dica, Gelosa ha fatto una figuraccia: si è (inutilmente) infervorato, dissentendo con la testa e facendo versetti stizziti. Avremmo immaginato un po’ più di contegno dal primo cittadino, ecco! Va bene che i toni erano alti, ma forse un Sindaco non dovrebbe permettersi di ridacchiare ai commenti degli altri, né deviare i discorsi, né parlucchiare lontano dal microfono. Dispiace, ma giù in platea si può essere anche essere più informali o al di sopra delle righe, lui no!

Il testo dell’accordo di programma della vergogna sarà modificabile? Colombo e i tecnici regionali dicevano di no, Gelosa si è detto possibilista, Cerutti non pervenuto. Imbarazzante il silenzio delle tre maggioranze, consiglieri comunali ridotti a belle statuine di un infausto presepe. Anzi no, il silenzio in un’occasione è stato rotto: nel silenzio più totale, mentre il Sindaco Gelosa diceva… non ricordiamo neanche cosa, l’Assessore Angelino di Lonate P.lo si è messa ad applaudire concitata, gridando “Bravoooo!!!”. Un urlo straziante e imbarazzante. Probabilmente pensava che qualcuno la seguisse negli applausi. Niente: è rimasta sola.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il coraggio delle proprie convinzioni

Non è da molto che si è concluso il Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo, dove al punto 4 dell’ordine del giorno sono state presentate e approvate le Osservazioni alle integrazioni al Master Plan di SEA.

Come era prevedibile e auspicabile il Consiglio Comunale di Lonate si è espresso all’unanimità contro il Master Plan.

Continua a leggere

A-Day

La "copertina" dell'audizione di oggi

21 Marzo 2012, questo è il nostro A-Day, il giorno dell’Audizione. Audizione a Palazzo Marino, Comune di Milano. Ad ascoltare, la  Commissione Mobilità, Ambiente, Arredo Urbano, Verdepresieduta dal Consigliere Carlo Monguzzi.

Ce l’abbiamo fatta, oggi varchiamo la soglia di Palazzo Marino. Già in passato ci avevamo provato, invano. Lo facciamo nella giornata odierna nella maniera più ufficiale.

È importante non eccedere in trionfalismi. Eccedere? Neanche accennare a trionfalismi! I festeggiamenti saranno solo e soltanto per il momento finale della nostra battaglia di civiltà, cioè il ritiro del progetto di quell’idiozia devastante chiamata terza pista (più capannonicapannonicapannoni), che già la stragrande maggioranza dell’Italia ha conosciuto e condannato. E proprio il ritiro del Master Plan chiederemo oggi al Comune di Milano.

Ripetiamo, niente trionfalismi, eppure questa giornata rappresenta il punto finora più alto del Comitato VivaViaGaggio. Un successo collettivo per tutte le migliaia di amici che, a vario titolo, hanno sostenuto la causa comune; un successo personale per uno dei nostri tecnico, il Consulente Ambientale Walter Girardi, co-fondatore del Comitato WVG, che prenderà la parola e ci rappresenterà a Palazzo Marino.

Continua a leggere

Il Parco del Ticino (non) sará ROSA ?

In queste ultime settimane, anche grazie all’incontro con i candidati che abbiamo organizzato qualche settimana fa, si sta facendo un gran parlare del Parco del Ticino e del rinnovo dei suoi vertici.

Nell’organizzare il confronto e nel prepararci al meglio, ci era sfuggita una cosa che invece in questi giorni ci è apparsa in maniera evidente: l’assoluta mancanza di candidati di sesso femminile, sia per la carica di Consigliere che per la carica di Presidente.

Il motivo per cui non vengano prese in considerazione delle candidate di sesso femminile rimane per noi un mistero, eppure basterebbe poco per trovare delle candidate idonee, brave, preparate, a cui affidare la gestione di una delle cose più preziose che abbiamo nel nostro territorio. Si preferisce forse rimanere  ancorati a diktat machisti imposti da una Regione a stampo patriarcale?

Pensandoci bene,  la soluzione c’è. O meglio ci sarebbe e sicuramente andrebbe nella direzione di superare la questione delle “quote rosa” nel Parco del Ticino: Milena Bertani ha dimostrato di essere brava, di conoscere la materia e di essere preparata a custodire e difendere il Parco, oltre alla grande passione che ha per lui.

La “P” di Parco sta proprio a significare Passione. Quindi, perché cambiare?

La Pres. Bertani in visita al Campo Gaggio 2011

Il PACCO al Ticino

Nel precedente post, avevamo scritto che non tutti i candidati alla carica di presidente e di consigliere del Parco erano presenti questa mattina. Noi abbiamo provveduto ad invitare tutti i candidati che erano pubblicati con relativo curriculum sul sito del Parco del Ticino.

La comunicazione di invito, a cui erano seguite anche delle telefonate, è stato inviato nei primi giorni di febbraio.

Subito abbiamo ricevuto da TUTTI i candidati risposte affermative circa la loro partecipazione e in molti casi abbiamo potuto anche riscontrare una piena condivisione a questo momento di confronto.

Ma poi all’ultimo momento, la sera prima (che tempistica, eh?)…

Continua a leggere

Quale FUTURO per il Parco del Ticino/resoconto

Mattinata decisamente interessante e proficua quella di questa mattina, sabato 11 Febbraio 2012.

Avevamo organizzato un incontro – dibattito con i candidati alla carica di presidente e consigliere del Parco del Ticino. E’ la prima volta che si organizza un incontro di questo tipo nella storia del Parco, e anche qui dobbiamo sottolineare come siamo stati lungimiranti e decisamente innovativi nel proporre una cosa di questo tipo.

Nella foto: Benedetti, Duse, Girardi, Pintori e Spreafico

Continua a leggere

Viva la sede!

La mattina di sabato 4 Febbrario è state decisamente importante e carica di significato per tutti i Gaggionauti. Alla presenza di tantissimi amici, dei rappresentanti della Amministrazione Comunale di Lonate Pozzolo nella persona dell’Assessore alla Cultura e Ambiente Simontacchi e al Sindaco di Nosate Miglio, abbiamo inaugurato la sede.

Scrivere qui le emozioni e le sensazioni che abbiamo provato sabato sarebbe riduttivo. Non possiamo però tacere la nostra gioia e soddisfazione per questo traguardo importante che siamo riusciti a raggiungere grazie alla generosità della Famiglia Soldavini che ha messo a disposizione il locale per la sede.

Abbiamo ricordato il valore della grande famiglia virtuale e reale dei Gaggionauti, ripercorrendo le tappe di un 2011 decisamente ricco di iniziative e di soddisfazione e abbiamo brevemente anticipato alcune delle iniziative che vorremmo realizzare nel corso di questo 2012.

Ora però amici gaggionauti, non avete più alibi, noi ci troviamo ogni lunedì in Via IV Novembre 4 a Lonate Pozzolo, passate a trovarci!!!

Ecco la galleria fotografica dell’inaugurazione. [GUARDA]

Per quanto riguarda la rassegna stampa a tema, rimandiamo al blog dei Democratici Uniti di Lonate Pozzolo [LEGGI]

News…

Quando abbiamo iniziato la nostra battaglia di civiltà, uno dei nostri obiettivi era quello di informare i cittadini lonatesi e non solo di quello che nel silenzio più assoluto stava succedendo nel territorio. Da quel momento abbiamo sempre cercato anche di far capire che la questione non riguardava solo noi, ma un territorio molto più ampio: visto che si tratta di spendere soldi pubblici, dovrebbe interessare anche i cittadini di Gela, di Champoluc e di Rimini.

Per fare questo dovevamo raggiungere la stampa nazionale e anche i siti o i blog molto letti e molto conosciuti. Ieri sera abbiamo ricevuto questa notizia sulla posta di Fb e sui nostri profili personali “Siete sulla home page di Beppe”.

Beppe è Beppe Grillo, e la home page è il suo sito. Nella home c’è un post con annesso video che Mattia Calise ha girato quando è venuto a trovarci in Via Gaggio.

Ora tutti i lettori (tantissimi lettori) del sito di Beppe Grillo, potranno leggere e sentire dalla voce del nostro Walter Girardi cosa sta succedendo al nostro territorio e condividere con noi questa battaglia di civiltà.

Il sito di Beppe Grillo

Viva Via Gaggio a scuola: CHIARIMENTO.

Ci è stato segnalato un articolo, comparso sull’edizione di ieri del quotidiano “La Prealpina”. Eccolo:

Nell’articolo si offre la cronaca dell’incontro avvenuto sabato scorso con le scuole medie (chiamiamole ancora così, anche se la dicitura della scuola è da qualche anno differente) di Ferno. Ne avevamo parlato già qua sul blog e proprio dal blog evidentemente è stato tratto l’articolo. Scriviamo evidentemente perché durante il nostro intervento presso le scuole, anzi presso gli orti lì vicini, non c’è stata traccia di giornalista e nemmeno noi abbiamo rilasciato nessuna dichiarazione alla stampa. Solo sul blog abbiamo scritto e proprio dal blog sono stati ripresi i temi.

Non ci ritroviamo assolutamente nel seguente passaggio:«Obiettivo: promuovere nelle giovani generazioni il concetto di salvaguardia di un patrimonio ambientale e storico messo a rischio dallo spettro della terza pista di Malpensa».

Se chi ha scritto l’articolo avesse assistito all’incontro non avrebbe scritto così.

Il nostro intervento, il nostro incontro coi ragazzi, non ha nemmeno sfiorato il tema “Malpensa”. Noi siamo stati lì per raccontare e promuovere la bellezza di Via Gaggio, parlando di flora, fauna e storia. Punto. Per offrire un intervento di massima qualità, abbiamo invitato Luciano Turrici, co-autore del libro di Via Gaggio . Luciano Turrici, per la cronaca, non fa parte del Comitato Viva Via Gaggio, ma è sempre disponibile ad accettare i nostri inviti, quando il taglio delle attività è puramente didattico, informativo, culturale. 
Per rispetto di Luciano Turrici, della Scuola Media di Ferno e dei ragazzi stessi (famiglie comprese), prendiamo le distanze da un articolo che distorce il senso della mattinata. Prendiamo le distanze dall’articolo anche per rispetto… di noi stessi, per tutelare il nostro nome e la nostra intelligenza: di certo non siamo così folli da andare da ragazzi di undici anni a raccontare di (mala)politica e di tutto quello che ci sta attorno.

La comunicazione è una cosa importante e delicata. Letto così, quell’articolo, indipendentemente dalle intenzioni del giornalista, racconta una cosa diversa da quella che è successa. Una frase sola inquina il resto del pezzo.

Tanto dovevamo. Arrivederci alla prossima avventura… e magari al prossimo plesso scolastico!

Piergiulio Gelosa risponde sulla nostra pagina Facebook

Ieri ci chiedevamo allarmati come si potesse interpretare l’assenza di un rappresentante di Lonate Pozzolo dalla gruppo dei Sindaci del CUV a Palazzo Marino. [LEGGI]
Nel pomeriggio abbiamo rivolto il quesito direttamente al Sindaco del Comune di Lonate Pozzolo.  E il Sindaco ha risposto!
Ecco qua:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: