Passeggiata sul Ticino – Il racconto della giornata

Grande partecipazione e tanto entusiamo per la prima “lezione all’aperto” realizzata all’interno del format “Un Sic è per Sempre”.

IMG-20150520-WA0002

Prima della partenza

Abbiamo percorso la riva lombarda del Ticino, decisamente carico di acqua, per raggiungere dopo circa 45 minuti di cammino la Stazione Ornitologica “Dogana”.

P1010407

L’importanza dei prati e degli spazi aperti

Qui abbiamo incontrato i volontari di  Fauna Viva che ci hanno raccontato come si svolge il loro lavoro di monitoraggio e in diretta ci hanno concretamente mostrato in che cosa consiste.

Abbiamo così potuto conoscere un esemplare di balia nera, piccolo passeriforme transahariano, abituato a percorrere la rotta Sud Africa-Europa: va a svernare in Africa mentre viene a  nidificare in Nord Europa, sfruttando il corridoio naturale rappresentato dalla Valle del Ticino come “autostrada” naturale per raggiungere il luogo dove nidificare.

IMG_2641_web

Balia Nera

Il monitoraggio è un vero e proprio check-up che viene effettuato sugli esemplari che vengono catturati. Specie e famiglia di appartenenza, numero della rete, giorno orario di cattura, peso, lunghezza del becco, lunghezza della coda, età, calcolo della massa muscolare e del grasso, sono solo alcuni dei parametri che vengono misurati e registrati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La presenza di numerosi prati e spazi aperti, insieme alla presenza di filari, siepi e arbusti facilita la presenza di avifauna di media/piccola dimensione che in questi luoghi trovano l’habitat ideale dove trovare riparo e del cibo.

DSC_0053

I prati dove si fanno le catture

Prima di ripartire siamo andati a vedere alcune delle reti e abbiamo potuto apprezzare meglio le vaste aree a prato ricomprese nella zona di monitoraggio.

DSC_0016

I prati dove si fanno le catture

Abbiamo poi raggiunto la zona dei “gradini”, uno dei tanti canali che serve per reimmettere l’acqua dal Canale Industriale nel Ticino. Questa è una zona molto unica e particolare, proprio perchè alla congiunzione tra il canale e il fiume si è formata nel corso degli anni una barriera naturale fatta di alberi e sassi dove è facile scorgere folaghe, nutrie e anche delle tartarughe. Purtroppo il livello molto alto del fiume ha sommerso buona parte della barriera naturale. Abbiamo così potuto ammirare soltanto due svassi.

DSC_0058

Il Ticino

La prossima uscita è prevista per Domenica 14 Giugno e andremo alla scoperta della Brughiera di Lonate, presso il Campo della Promessa, così come è stata identificata dal Parco del Ticino nella richiesta di istituzione del Sic Brughiere di Malpensa e Lonate Pozzolo.

Sarà una visita non solo ambientale, ma anche storica e culturale, visto che questa zona racchiude una parte importante della storia di Lonate Pozzolo e del territorio.

Continuate a seguirci per avere tutte le informazioni.

Grazie a Chiara, Claudio, Valentina e Walter per le foto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: