Archive for 15 luglio 2014

VIA GAGGIO: VIVA!

ENAC ha ritirato il Master plan di Malpensa.

Da giovedì la notizia è nell’aria, e ieri pomeriggio ne abbiamo avuto conferma dal Ministero dell’Ambiente: l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha ufficialmente ritirato il progetto del Nuovo Master Plan dell’aeroporto di Malpensa.

Niente più terza pista, niente più capannonicapannonicapannoni, niente più 330 ettari dell’ultima e più pregiata brughiera a sud delle Alpi buttati in cemento, niente più biodiversità persa irrimediabilmente, niente piú Via del Gregge e Via S. Anna a rischio delocalizzazioni.

Difficile esprimere a parole i sentimenti che tutto un territorio sta provando in questi giorni: felicità, soddisfazione, liberazione, sollievo, euforia… La nostra associazione è tutto questo e ancora altro: quasi cinque anni di gazebi, raccolta firme, incontri informativi, camminate, incontri con la Regione e il Ministero, gruppi di studio sul Master Plan; quasi cinque anni passati a costruire una rete con comitati, associazioni, amministrazioni comunali, enti, artisti e scrittori; quasi cinque anni in cui migliaia di persone hanno dato il loro contributo, grande o piccolo poco importa, per fermare un’espansione illogica di un aeroporto che non sfrutta appieno le sue potenzialità.

Ce l’abbiamo fatta. Certo non da soli: moltissimi sono stati gruppi di persone e gli enti che hanno fatto sentire la loro voce per difendere ciò su cui si sarebbe voluto solo speculare: il nostro territorio, la nostra terra, la nostra storia e, soprattutto, il futuro delle prossime generazioni, che si sarebbero viste private di un patrimonio che è ormai entrato nel nostro DNA. Tuttavia, ci piace pensare che  VivaViaGaggio abbia contribuito, nel suo piccolo, a vincere questa battaglia: non contro la terza pista e l’aeroporto, ma per la difesa del territorio.

E adesso?

L’obiettivo primario che ci siamo prefissati come associazione è stato quello di fermare il Master Plan di Malpensa. Raggiunto il primo, rimangano gli altri, e su questi continueremo a lavorare affinchè a niente e nessuno venga mai più l’idea di portar via la brughiera e Via Gaggio ai suoi legittimi proprietari: i suoi abitanti.

Il prossimo passo, su cui stiamo lavorando da tempo, è l’ottenimento del riconoscimento Sic/zps per la zona della Brughiera di Lonate e Malpensa, unica forma di tutela per salvaguardare definitivamente questa zona.

Non appena il Ministero dell’Ambiente pubblicherà la conferma ufficiale del ritiro del Master Plan, riporteremo qui il file del ritiro MASTERPLAN

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: