Report audizione Regione Lombardia

L’Audizione del 28 Maggio è stata sicuramente e decisamente utile e importante all’interno della battaglia a difesa del nostro territorio.

Ad ascoltare il nostro Walter Girardi c’era la VIII Commissione Agricoltura, Montagna, Foreste e Parchi di Regione Lombardia, competente in materia per quanto riguarda gli aspetti ambientali relativi ai parchi naturali e alle riserve naturali.

Oggetto dell’audizione la proposta ufficiale presentata dal Parco del Ticino di istituire un nuovo Sito di Interesse Comunitario SIC e Zona a Protezione  Speciale ZPS denominata “Brughiere di Malpensa e di Lonate” , da realizzarsi nell’area  interessata dallo sviluppo dell’Aeroporto di Malpensa e nella zona a Sud al confine con i Comuni di Nosate e Castano Primo.

IMG_20140528_153431

Due fatti decisamente “particolari” hanno reso quest’audizione ancor più interessante.  In primis, visto che la sala abituale delle audizione della VIII Commissione non era disponibile, ci è stata messa a disposizione la Sala “Giorno della Memoria” adiacente all’Aula del Consiglio Regionale e inoltre la Commissione era al completo con altri Consiglieri Regionali non appartenenti alla VIII Commissione che hanno voluto assistitere ai lavori.

20140528_151559

Durante l’intervento, e anche durante la discussione seguita alla presentazione , abbiamo sostenuto e raccontato la bontà della proposta del Parco del Ticino di istituire un SIC/ZPS in queste zone.

Sostanzialmente l’istituzione di un SIC/ZPS è l’unico strumento in grado di tutelare e proteggere da qualsiasi intervento antropico la zona della Brughiera e di Via Gaggio.  Abbiamo raccontato delle eccellenze che si trovano in questi ambienti,  come la Brughiera che costituisce una vera rarità a Sud delle Alpi.  Abbiamo fatto presente che quelle interessate dalla proposta sono le più importanti, vaste e purtroppo ultime brughiere lombarde.

Abbiamo poi cercato di raccontare l’immenso patrimonio di biodiversità,  rara e già tutelata da apposite direttive europee,  che grazie alla Brughiera esiste e può trovare il luogo ideale dove nidificare e riprodursi.

La proposta del Parco va anche oltre e considera un “unicum” da tutelare comprensivo della zona di brughiera rimasta nella zona sud,  poco distante dal Campo della Promessa,  e delle aree di ex spagliamento del torrente Arno, dove grazie alla presenza di bacini di affinamento fitodepurativo e bacini di dispersione controllata numerosi uccelli hanno iniziato a nidificare utilizzando questa zona anche come luogo di sosta durante il percorso migratorio.

Abbiamo raccontato loro dell’Averla Piccola, del Succiacapre, della Coenonympha oedippus e delle altre “perle” che lo scrigno della Brughiera custodisce gelosamente.

Prima del dibattito abbiamo aggiornato la Commissione sull’iter che il Master Plan sta seguendo e sulle conseguenze che lo stesso Master Plan avrà su queste zone.

Infine un piccolo accenno a quanto questi luoghi  siano oggi vivi e vissuti da tantissima gente.  Siamo convinti che anche gli aspetti sociali abbiano la loro importanza, soprattutto quando sono inseriti in un progetto come quello dell’Ecomuseo della Brughiera e di Via Gaggio che si pone l’obiettivo di far conoscere e apprezzare anche queste zone.

In conclusione abbiamo provveduto a fare queste richieste:

  • Chiediamo che venga ritirata la D.G.R X/13 del 03/04/2013 dove si sostiene la validità del Master Plan a fronte di una serie di effetti negativi come la cancellazione di questa zona;
  • Chiediamo a Regione Lombardia di attivarsi ufficialmente per il riconoscimento di questo nuovo Sic/Zps a fronte della richiesta avanzata dal Parco del Ticino e a fronte degli approfondimenti tecnico-scientifici proposti dal Parco lo scorso Novembre 2013;
  • Chiediamo che Regione Lombardia preservi questa zona, viste le sue numerose ricchezze ambientali che rischierebbero di sparire in maniera irreversibile.

Abbiamo  invitato la Commissione a venire in Brughiera e in Via Gaggio per poter ammirare dal vivo le bellezze che le fotografie e le parole non riescono appieno a mostrare.

Durante il dibattito sono emerse da parte di alcuni consiglieri regionali altre proposte che sono state inserite nel verbale dei lavori insieme alla presentazione che è stata fatta. Il Parco del Ticino verrà incontrato e ascoltato dalla VIII Commissione, così come alcuni consiglieri predisporranno una risoluzione riguardante il ritiro della D.G.R X/13. Infine ci hanno proposto di chiedere un’ audizione alla Commissione V Territorio, magari insieme ad alcuni Sindaci e al Parco del Ticino.

Vorremmo ringraziare ancora il Presidente della Commissione, Alessandro Fermi, per l’occasione che ci ha concesso e tutti i consiglieri regionali intervenuti per averci ascoltato attentamente.

Vedremo nelle prossime settimane quali saranno gli sviluppi. Continuate a seguirci!

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: