Master Plan: qualcosa non torna

Analizzando la vicenda relativa alla procedura di VIA sul Master Plan dell’Aeroporto di Malpensa, da un punto squisitamente giuridico-amministrativo, possiamo rilevare che c’è qualcosa che non ci torna.

Fondamentalmente, una procedura come quella di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) dovrebbe valutare tutti gli effetti che deriveranno dalla realizzazione di una determinata opera su un territorio e un soggetto tecnicoesterno rispetto a chi propone il progetto e al territorio dove il progetto lo si vorrebbe realizzare – deve dare un proprio parere positivo o negativo.

15072011549

Concretamente il soggetto tecnico (la Commissione nazionale VIA/VAS) deve verificare che quanto scritto dal proponente sia vero e che da un punto di vista ambientale il progetto sia rispettoso del territorio. Come può fare questo? semplicemente confrontando le informazioni contenute nel progetto con le osservazioni presentate dai cittadini, i Comuni, il Parco.

Il progetto, da un punto di vista ambientale, deve stare “in piedi da solo”: le informazioni rivolte dal proponente del progetto (SEA) allo Studio di Impatto Ambientale devono essere giuste, corrette e vere sin dal primo momento della sua pubblicazione.

Esempio:  a gennaio 2013 dico che il fiume è azzurro; a giugno 2013 dico che è verdino; a novembre 2013 dico che è viola. FAIL!

L’aspetto chiave è che, ad un certo momento, la Commissione nazionale VIA/VAS deve prendere una posizione, deve esprimere il suo parere. Ma lo deve fare rispetto a quali informazioni? Quelle presentate all’inizio, a metà, o dopo un anno?

Diciamo questo perchè sul Master Plan di Malpensa si sta applicando un nuovo modus operandi non previsto da nessuna normativa:

  1. Nel maggio 2011 viene aperta la procedura di VIA davanti al Ministero dell’Ambiente e vengono fornite tutta una serie di informazioni sul progetto e sugli impatti attraverso il SIA;
  2. Nel  Giugno 2012 il SEA presenta le INTEGRAZIONI VOLONTARIE al Master Plan che riguardano Approfondimenti Progettuali, e Approfondimenti Ambientali su Atmosfera, Ambiente Idrico, Suolo e Sottosuolo, Flora, Fauna ed Ecosistemi, Rumore, Paesaggio e Beni Culturali.
  3.  Dopo le osservazioni hanno deciso di modificare quanto scritto del SIA. Peccato che le integrazioni si sono rilevate più dannose delle precedenti informazioni contenute nel SIA.
  4.  A Settembre 2012 abbiamo avuto il CONTRADDITTORIO con i proponenti davanti alla Commissione VIA/VAS.
  5.  Nel mese di novembre 2012 sono stati presentati i CHIARIMENTI che riguardano a loro volta le procedure pregresse, e nuovi Approfondimenti Ambientali su Acustica Territoriale, Vibrazioni, Atmosfera, Aspetti Vegetazionali ed Ecosistemici, Studio di Incidenza: al di là dei singoli aspetti che saranno oggetto delle nuove Osservazioni, non è più possibile continuare a modificare in peggio il progetto e l’impostazione originale prendendo per il naso le popolazioni che vivono nei dintorni di Malpensa.

Le integrazioni e i chiarimenti non integrano e non chiariscono nulla rispetto ai dubbi sollevati legittimamente attraverso le osservazioni, ma sono solo una grande raccolta di dati tecnici e di informazioni che non verranno mai prese in debita considerazione dai proponenti.

Se le integrazioni raccontano il grande valore ambientale che cancello per sempre realizzando il mio progetto, ha ancora senso questo progetto?

Se si chiarisce che è possibile ricostruire la brughiera in 4 settimane – mentre la Natura ha impiegato secoli per costruire un habitat come quello della Brughiera di Lonate Pozzolo – vuol dire che forse non solo il territorio non viene considerato, ma addirittura non lo si conosce.

Le prossime osservazioni saranno forse le più dure e decise rispetto alle precedenti. Di sicuro questo modo di integrare e chiarire modificando le impostazioni di fondo non è corretto da un punto di vista giuridico.

Ci aspettiamo che la Commissione VIA/VAS bocci definitivamente il Master Plan per una semplice quanto elementare considerazione: tutte le opere previste non sono compatibili con questo territorio.

E le osservazioni dei cittadini lo hanno spiegato in maniera semplice, chiara e corretta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: