Alto tradimento

Abbiamo letto il testo del protocollo d’intesa sottoscritto in data 17.10.2012; lo abbiamo riletto e abbiamo detto subito che c’era qualcosa che non andava.

Sin da subito le nostre interpretazioni sono state bollate come fantasiose e abbiamo letto sui giornali le dichiarazioni dei Sindaci. Nel frattempo si sono susseguite interpretazioni diverse, sempre più fantasiose, sulla fonte dei 12 MILIONI di euro.

Incontri istituzionali e commissioni in preparazione del mega consiglio previsto per lunedì12, dove la documentazione veniva presentata e distribuita a pezzi, con documenti mancanti, con dichiarazioni fuorvianti.

Il mega-consiglio organizzato dal SuperCuv (sarebbe meglio SUB-CUV) intanto è saltato perchè qualcuno, forse, si è ricordato che le leggi vanno rispettate.

Troppa fretta su questo argomento, troppa fretta di chiudere una partita iniziata male 3 anni fa, quando i Comuni (anche contro il parere dei propri uffici tecnici) hanno deciso di ritornare ad essere proprietari delle case presenti nelle zone delocalizzate, lasciando a Regione Lombardia le spese per la manutenzione degli stessi immobili, con l’auspicio di poter vendere queste case. Un’auspicio che non si è  mai concretizzato, non per colpa della crisi, ma perchè non vi era nessuna programmazione intelligente e razionale sul futuro di queste aree.

La fretta è cattiva consigliera,  in questa faccenda però la fretta era accompagnata dalla menzogna.

Parlavano di una lettera di SEA, che SEA avesse già firmato l’accordo..mentre sulle copie dell’accordo di programma distribuite dopo il 22 Ottobre la firma di SEA non c’era!

E la firma non c’è nemmeno oggi!

Dal 17 Ottobre fino al giorno di oggi, nessuno dei tre sindaci coinvolti ha detto la verità ai propri cittadini. Mezze verità, parole dette e smentite.

Poi finalmente esce la verità, che noi avevamo sempre sostenuto. La lettera di SEA, datata 22 ottobre chiarisce tutto e smonta il teatrino!

Ancora all’inizio di questa settimana le voci erano discordanti sui 12 MILIONI di Euro.

Perchè nascondere la verità? perchè celare dal 22 Ottobre ad oggi,  la lettera che smontava il teatrino della bugie abilmente creato ad arte sui 12 MILIONI di Euro.

E per quanto ci riguarda inizia l’arrabbiatura che poco a poco diventa INDIGNAZIONE!

Siamo indignati per le falsità che ci hanno detto in queste settimane, siamo indignati perchè noi ci sentiamo presi per i fondelli.

Com’è possibile dire di essere a difesa del territorio, tutelarlo e valorizzarlo (Ecomuseo) e poi sottoscrivere questo appello per avere 12 MILIONI di EURO che arriveranno solo se il MASTER PLAN che distruggerà Via Gaggio, la Brughiera, la frazione di Tornavento, sarà approvato?

Sottoscrivere il  protocollo di intesa equivale a sostenere il MASTER PLAN proprio perchè i 12 MILIONI di EURO arriveranno dalle mitigazioni e compensazioni ambientali previste nel MASTER PLAN.

Advertisements

2 responses to this post.

  1. Posted by Pg#G#4vmz%6W on 11 novembre 2012 at 7:04 pm

    dicono che il Masterplan non c’entra; non è così, nè formalmente nè de facto, intendo come azione dei tre comuni! Se l’opposizione è solo a parole e si agisce solo per i 12 ml, allora uqesto è assenso e non si chiama diversamente, o meglio imbroglio

    Mi piace

    Rispondi

  2. Posted by Pg#G#4vmz%6W on 11 novembre 2012 at 7:04 pm

    nicola72

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: