Qualifica Area Mab a rischio?

In questi giorni si sta facendo un gran parlare del rischio che corre il Parco del Ticino, riserva MAB dell’Unesco dal 2002. Il rischio è quello di non vedersi riconosciuto il riconoscimento qualora fosse approvato il Master Plan e anche per le conseguenze negative relative alla procedura di infrazione aperta nei confronti del nostro paese (in questo caso contro Regione Lombardia) per i danni ambientali causati da Malpensa sull’Area Sic della Brughiera del Dosso (sentenza di 1° e 2° grado Quintavalle).

Questo argomento è tornato alla ribalta dopo che il Parco del Ticino ha ricevuto una lettera dal Ministero dell’Ambiente, Direzione Generale per la protezione della Natura e del Mare dove,  qualora venisse approvato il Master Plan di Malpensa, visti anche i problemi relativi alla procedura di infrazione 2012/4096, si mette in evidenza il rischio il Parco possa perdere la qualifica di Area Mab dell’Unesco.

Di fatto la Direzione Generale che si occupa della tutela della Natura si rende conto (finalmente!) che il Parco del Ticino, come riserva naturale unica e rara, corre un serio rischio per la propria esistenza.

E scrive al Parco, a Regione Lombardia (grande sponsor del Master Plan e grande Assente sule questioni ambientali e naturali) e scrive anche alla Direzione Nazionale Via/Vas, che dovrà prendere una posizione sul Master Plan.
Noi lo avevamo già detto, o meglio lo avevamo scritto. Era l’Agosto del 2010 quando spedimmo un dossier realizzato dal nostro Walter Girardi all’Unesco. La risposta, arrivata a dicembre di quello stesso anno, ci aveva reso tutti felici. Ora, speriamo noi, anche grazie al nostro dossier qualcuno finalmente si preoccupa dei rischi che corre il Parco del Ticino.

Di fatto la nostra area si trova di fronte ad una procedura di infrazione già aperta e al rischio di perdere un’Area Mab sulle otto presenti su tutto il territorio nazionale. Il rischio è anche quello di trovarsi di fronte ad una nuova procedura di infrazione qualora venisse approvato il Master Plan, visto il conseguente cancellamento di Habitat rari e di specie rare tutelate da direttive europee.

Ci permettiamo di suggerire la soluzione a questo problema:

1) Riconoscere immediatamente la Brughiera di Malpensa come Area SIC (Sito di Interesse Comunitario) come la Brughiera del Dosso dove insiste la tenuta Quintavalle;

2) La Commissione Nazionale Via/Vas esprima un PARERE AMBIENTALE NEGATIVO sul Master Plan di Malpensa.

Così facendo, si eviteranno ulteriori procedure di infrazione per il nostro paese e si manterrà anche il riconoscimento di Area Mab dell’Unesco, messo oggi fortemente a rischio dai danni compiuti oggi da Malpensa e dai danni futuri che ci verificheranno una volta approvato e realizzato il Master Plan.

Nel frattempo abbiamo mandato con posta certificata alla Commissione Nazionale il nostro dossier con la risposta ricevuta a suo tempo dall’Unesco.

Parco Ticino Rischio MaB Unesco – Lettera Ministero Ambiente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: