Il coraggio delle proprie convinzioni

Non è da molto che si è concluso il Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo, dove al punto 4 dell’ordine del giorno sono state presentate e approvate le Osservazioni alle integrazioni al Master Plan di SEA.

Come era prevedibile e auspicabile il Consiglio Comunale di Lonate si è espresso all’unanimità contro il Master Plan.

Il Comune di Lonate Pozzolo, come già aveva fatto lo scorso anno, ha deciso di fare una corsa solitaria rispetto agli altri Comuni del Cuv che invece, ad esclusione di Somma Lombardo, stanno marciando compatti nella redazione delle Osservazioni con la collaborazione dell’Avvocato Viviano.

Avevamo condiviso e condividiamo tutt’ora la scelta della corsa solitaria del Comune di Lonate, quello maggiormente interessato dal progetto del Master Plan. Dopotutto Lonate ne avrebbe di cose da dire a riguardo e forse dovrebbe alzare la voce e gridare il proprio sdegno e la propria “incazzatura” nei confronti di questo progetto che vorrebbe distruggere una buona parte del territorio comunale.

Ieri sera, il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità le osservazioni così come le aveva votate anche lo scorso anno.

Una presa di posizione unitaria e ferma anche di tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale e da questo punto di vista facciamo un grosso applauso ai consiglieri comunali.

Sarebbe stato quantomeno preoccupante lo smarcamento di qualche forza politica rispetto ad un progetto così devastante per il nostro territorio.

Però, c’è un però…

Ci aspettavamo qualcosa di più da queste osservazioni. Ci aspettavamo riferimenti più precisi e prese di posizione più nette rispetto a quanto contenuto nelle integrazioni.

Molte delle osservazioni approvate ieri sera erano tranquillamente applicabili al Master Plan, mentre altre (poche) facevano riferimento alle integrazioni.

Le integrazioni, dopotutto, dovevano servire a SEA per parare i colpi delle precedenti osservazioni e spiegare, approfondire e fare proposte più mirate dal punto di vista delle ripiantumazioni, oppure ampliare il discorso delle mitigazioni e delle compensazioni. E da questo punto di vista SEA ha messo sul tappeto tutta una serie di nuove informazioni o nuove proposte.

Ecco, ci aspettavamo una presa di posizione più forte dal Comune di Lonate.

Facciamo alcuni esempi:

Nelle opere di mitigazione si fa riferimento a questo punto:

11) Recupero della continuità di Via Gaggio con un percorso protetto in fregio all’area di espansione, con la ricollocazione delle testimonianze storiche presenti nell’area, in accordo con Parco e Soprintendenza;

poi immediatamente sotto parla di:

14) Riqualificazione della SP527, con mascheramento dell’area aeroportuale attraverso piantumazione arborea;

15) Costruzione di una rete ciclopedonale in adiacenza all’area di espansione che si integri con la rete presente nel territorio.

giusto per chiarirci, tutte queste cose verrebbero realizzate sullo stesso posto e nello stesso luogo. Confusione? Errore? o solo necessità di scrivere cose a caso per far vedere che si è rispettosi del territorio?

Il punto 11, dove si parla espressamente di ricollocare Via Gaggio e i suoi manufatti è dal nostro punto di vista una proposta irricevibile. Avremmo voluto e preferito che anche il Comune di Lonate Pozzolo dicesse qualcosa rispetto a questa fantomatica proposta.

La tutela della brughiera e di Via Gaggio che spesso abbiamo sentito nelle parole degli amministratori di Lonate forse avrebbe dovuto trovare spazio in una osservazione ad hoc visto che propongono di ricollocare altrove una cosa che esiste ed esisterà solo nella brughiera.

Banalmente potremmo chiamare una qualsiasi ciclopedonale di Lonate “Via Gaggio nuova”, ma questa non sarà mai come la Via Gaggio originale.

Così come non viene considerato l’impatto che avrà sulla viabilità locale la nuova entrata del Parco Logisitico lungo la SP. 527 sia in termini di mezzi pesanti e veicoli circolanti sul territorio sia in termini di inquinamento prodotto.

Non abbiamo poi sentito nessun riferimento alla sentenza di secondo grado relativa alla proprietà Quintavalle, dove al di là degli aspetti economici abbiamo la certezza della causa tra inquinamento da gas dfi scarico e la moria di piante della tenuta Quintavalle. Dopo il primo grado e dopo le richieste di maggiori informazioni sulla qualità dell’aria e di dati della indagine epidemiologica richiesti dal Comune di Casorate è emersa la preoccupazione per dei dati decisamente preoccupanti anche per la salute umana;

I composti monitorati dalla Quintavalle sono pericolosi e cancerogeni per l’uomo e visto che si vorrebbe, con il Master Plan, passare dagli attuali 19 milioni di passeggeri a 50- 70 milioni è innegabile esprimere una fortissima preoccupazione per la salute dei cittadini.

Anche la stessa procedura di Valutazione di Impatto Sanitaria (VIS) proposta da SEA avremmo preferito fosse affrontata nelle osservazioni con maggiore fermezza. Non si può proporre una VIS senza considerare gli effetti sulla salute già oggi monitorati dai dati della ASL e con la conferma indiretta dei danni procurati dagli IPA!

Altra questione:  qualora venisse realizzata la terza pista prevista nel Master Plan, il paese di Lonate Pozzolo si troverebbe (unico caso in Italia) ad essere interessato sia dalle rotte di atterraggio (il 100% degli atterraggi attuali e futuri di Malpensa passa sopra Lonate) e anche dai decolli visto che dai dati contenuti nel Master Plan si evince che un buon 33% dei futuri decolli verrà dislocato sulla nuova pista e il restante sulle altre due, con buona pace di chi oggi crede ancora che la terza pista toglierà gli aerei dai cieli del proprio paese.

Possiamo dire che siamo contenti a metà. Avremmo preferito che il Comune di Lonate avesse più coraggio nel rivendicare con ogni singola osservazione la propria voglia di combattere il Master Plan e di tutelare il proprio territorio, le proprie bellezze (Tornavento, la brughiera e Via Gaggio) e la salute dei propri cittadini.

Annunci

2 responses to this post.

  1. […] LA CANZONE « Il coraggio delle proprie convinzioni […]

    Mi piace

    Rispondi

  2. […] espresso la nostra posizione ”a caldo” sulla votazione fatta in Consiglio Comunale a Lonate Pozzolo. Come […]

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: