…e stavolta Malpensa non c’entra

Cari gaggionauti, sulla nostra bacheca facebook  il nostro amico gaggionauta Fabio  ha appena pubblicato delle immagini inquietanti; ci ricordano i rischi che corre la nostra amata brughiera. E in questo caso l’aeroporto non c’entra.

Ecco il suo grido d’allarme: «CARISSIMI PURTROPPO MI SONO IMBATTUTO DURANTE UNA PASSEGGIATA NELLA BRUGHIERA IN ALCUNI RITROVAMENTI PURTROPPO NÉ BELLICI NÉ BELLI, SPERO CHE LE MENTI E LE COSCIENZE DI QUESTI ABBIANO PER LO MENO IN PUNTO DI PASSAGGIO UN PICCOLO RISENTIMENTO SU CIO’ CHE HANNO FATTO(Anche se nutro parecchi dubbi).Viva via Gaggio sempre».


Fabio, comunque, trova il modo di chiudere con una nota – e una foto – positiva: «QUESTO E’ CIO’ CHE VOGLIAMO VEDERE E BASTA».

Anche noi.

In questa interessante pagina [LEGGI], tratta dal sito professionale del nostro Walter Girardi. sono contenute delle informazioni utili sul ruolo del cittadino, impegnato nella difesa dell’ambiente.  E ricordiamo che è possibile e doveroso segnalare i rifiuti, indipendentemente dal luogo in cui si trovano.

Annunci

9 responses to this post.

  1. Posted by Princistrega on 5 maggio 2012 at 11:17 am

    Che poi, scusate, mi sembrano doppiamente imbecilli: non fanno meno fatica a buttarli nel cassonetto condominiale o portarli alla discarica senza andar fin lì?? Mah…!

    Mi piace

    Rispondi

    • Davvero, Pricistrega. Gli incivili, però, non ragionano con la nostra stessa stessa e la nostra stessa logica.
      Un’ipotesi è che molti di questi rifiuti siano lasciati da gente che non vive in un condiminio, che non è registrata in nessuna anagrafe e che si sposta spesso.
      Ciao e grazie del commento.

      Mi piace

      Rispondi

      • Posted by Princistrega on 5 maggio 2012 at 11:57 am

        Vero, non ci avevo pensato… in effetti è l’unica spiegazione “logica”. Ma anche in questo caso, al posto loro li lascerei, piuttosto, sul marciapiedi vicino a quelli di un’abitazione… o direttamente nei cassonetti, ad esempio quello del vetro, che rimane fuori tutta la notte.. Speremm!!

        Mi piace

        Rispondi

        • …e comunque qua ci tocca ricordare di non addossare ogni colpa e male ai “temutissimi zingari” (ebbene sì, l’abbiamo detto), perché purtroppo esiste anche un’inciviltà tutta indigena e altrettanto censurabile. Tocca a tutti noi, gente di buona volontà, vigilare… e segnalare (con il modulo indicato nell’articolo).
          Ciao Princistrega, grazie ancora per il commento. Ti concederai oggi o domani un giretto in Via Gaggio? Speriamo di sì!

          Mi piace

          Rispondi

      • Posted by roberto on 5 maggio 2012 at 8:57 pm

        tutte le ipotesi sono buone, ma quando in un bosco trovi un forno a microonde o un divano, e a me è successo, è probabile che chi ce l’abbia buttato abbia anche una casa

        Mi piace

        Rispondi

  2. Si commenta anche su Facebook:
    – Lo madre degli ignoranti e degli incivili è sempre incinta. (Davide)
    – occorre ripulire subito… i rifiuti attirano altri rifiuti, peccato non poter essere lì a dare una mano 😦 (Severino)
    – Xkè i tanti vigili dell’Unine Lonate-Ferno, anzikè fare gli “agguati” con gli autovelox (ahimè han ripreso in questi giorni….) non pattugliano le brughiere? Fa’ meno cassa una simile attività? (Davide)

    Mi piace

    Rispondi

  3. Posted by fabio on 5 maggio 2012 at 9:20 pm

    Buona sera a tutti gaggionauti e affiliati non vorrei sembrare noioso ma vorrei precisare che la foto che ho pubblicato e piu precisamente quella con i vestiti non e un sacco o piu che qualcuno ha benpensato di spendere tempo e denaro per portarlo in brughiera,aprirlo e spargere l intero contenuto in mezzo al nostro beneamato verde ma credo vivamente che siano stati prelevati in prossimita di qualche cassonetto della raccolta abiti usati pro caritas e come ho scritto nel mio commento in relazione alla pubblicazione della foto stessa stupidamente abbandonati i resti una volta scelto il guardaroba di colui che ha poi abbandonato il tutto.Tutto cio premesso senza additare una razza o zona natia ma solo sottolineare che lo stupido e’ sempre cittadino del mondo,perche cosi si comporterebbe ovunque.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: