WVG a ROMA – Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA 

Il Comitato Viva Via Gaggio ha provveduto questa mattina a consegnare alla Direzione Generale VIA/VAS del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare le osservazioni relative al Master Plan aeroportuale di Malpensa.

Il Comitato, rappresentato dal suo portavoce, il consulente ambientale  Dott. Walter Girardi, nonché dalla Dott.ssa Corinna Sperotto,  ha consegnato:

  • Osservazione del Comitato Viva Via Gaggio supportata da 4.734 firme (di cui 421 raccolte della petizione online e 337 firme dei ragazzi di Lonate Pozzolo).

A queste vanno aggiunte poi le

  • 260 osservazioni dei cittadini di Tornavento e Lonate Pozzolo;
  • 25 osservazioni di cittadini di Ferno;
  • 231 osservazioni dei cittadini di Golasecca;
  • 54 osservazioni dei cittadini di Vanzaghello;
  • le osservazioni di UNICOMAL Lombardia a firma Beppe Balzarini e Angelo Giani;
  • le osservazioni della Lista Civica “Insieme per difendere Somma Lombardo” a firma Luigi Bollazzi.

Il Comitato inoltre è stato incaricato di consegnare le Osservazioni del Gruppo Consiliare dei Democratici Uniti di Lonate Pozzolo e il Documento – Osservazione deliberato dalla Assemblea Provinciale del Partito Democratico di Varese lo scorso 6 Giugno 2011.

Siamo riusciti nel grande intento di far sentire la voce del territorio. Sono tantissimi i cittadini che hanno risposto positivamente agli inviti che abbiamo fatto, lo dimostrano le tantissime osservazioni che abbiamo consegnato e quelle che i cittadini hanno già provveduto a spedire nelle scorse settimane.

Un intero territorio ha iniziato a lavorare e collaborare in maniera attiva e propositiva, era parecchio tempo che non si vedeva una rete di contatti e di collaborazione che ha visto come protagonisti le Amministrazioni Comunali, le Associazioni ambientaliste e i Comitati, il Parco del Ticino e i semplici cittadini. Tutti, ognuno nel proprio ruolo, stanno facendo sentire il proprio dissenso verso il Master Plan, che distruggerà in maniera irreversibile il Parco del Ticino, che comporterà la cancellazione fisica di una paese intero, Tornavento, e che farà aumentare in maniera esponenziale l’inquinamento atmosferico in una zona già oggi considerata zona di risanamento per le alte percentuali di inquinanti dispersi.

Aumenterà inoltre l’inquinamento acustico e aumenteranno le popolazioni coinvolte dal fenomeno rumore, con le conseguenze sulla salute che uno studio europeo ha già ampiamente dimostrato.

Già oggi il territorio della zona sud della provincia di Varese è al limite, così come il territorio del Parco Lombardo e del Parco Piemontese della Valle del Ticino.

Da qui, attraverso le Osservazioni, la richiesta di questo territorio di fermare questo progetto assurdo, invitando tutti i soggetti coinvolti e pensare e programmare insieme al territorio uno sviluppo dell’aeroporto che sia finalmente “compatibile” con il territorio.

Roma, 15 Luglio 2011

Annunci

3 responses to this post.

  1. […] scorso anno le avevamo portate direttamente a Roma, mentre quest’anno abbiamo deciso di inviarle via […]

    Mi piace

    Rispondi

  2. […] scorso anno le avevamo portate direttamente a Roma, mentre quest’anno abbiamo deciso di inviarle via […]

    Mi piace

    Rispondi

  3. […] scorso anno le avevamo portate direttamente a Roma, mentre quest’anno abbiamo deciso di inviarle via […]

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: