Via GAGGIO é un LUOGO DEL CUORE

Sono stati resi noti oggi i risultati del concorso indetto dal FAI, “I LUOGHI DEL CUORE”. Come vi ricorderete insieme alla Delegazione del FAI del Seprio avevamo deciso di partecipare attivamente a questo concorso.

Primo perchè ci serviva porre l’attenzione su quello che potrebbe accadere su questa zona e in seconda battuta perchè al di là degli aspetti ambientali VIA GAGGIO è un LUOGO DEL CUORE, NEL CUORE di TUTTI NOI.


Ecco quindi i risultati:

Siamo al 4° posto a livello nazionale come AREA NATURALE con 1503 voti;

Siamo al 62° posto su 14.544 nella classifica generale.

Se si contano i soli voti online siamo al 7° nella classifica generale.

Un risultato per certi versi insperato, nel nostro piccolo siamo riusciti in una grande impresa, basta scorrere nella classifica generale per vedere quanti luoghi molto più conosciuti anche a livello internazionale di Via Gaggio, siano decisamente indietro in classifica come numero di segnalazioni.

Come Comitato desideriamo ringraziare tutte le persone che hanno votato VIA GAGGIO, ma in modo particolare vorremmo ringraziare il FAI – Delegazione del SEPRIO nella figura di Mariantonietta Protasoni che ha creduto in questo progetto e che è stata una valida spalla per questa iniziative e sarà sicuramente una valida collaboratrice nelle prossime iniziative per salvare Via Gaggio dalla sciagura chiamata TERZA PISTA.

GRAZIE ANCORA A TUTTI & VIVA VIA GAGGIO

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by Mariantonietta Protasoni on 29 gennaio 2011 at 6:28 pm

    Cari Amici,

    Come Delegazione FAI del Seprio accogliamo naturalmente con grande piacere
    il ringraziamento del Comitato per la salvaguardia di Via Gaggio apparso sul blog.

    Riteniamo, d’altra parte, che i veri destinatari del ringraziamento debbano
    essere i cittadini che sono impegnati nella difesa di questo patrimonio
    naturale e tutte le istituzioni che sono al loro fianco.
    La Giornata FAI di Primavera dello scorso anno a Lonate Pozzolo, con il suo
    grande successo di pubblico, ha dimostrato il valore delle sinergie fra le
    diverse forme di volontariato e le amministrazioni comunali.

    Oggi affrontiamo insieme la battaglia contro l’inutile terza pista di
    Malpensa e contro lo scondiderato attentato al patrimonio naturale del Parco
    del Ticino.
    E’ un’altro aspetto, certo non il meno importante, della missione civile del
    Fondo per l’Ambiente Italiano.

    Mariantonietta Bossi Protasoni
    e i Delegati FAI del Seprio

    Mi piace

    Rispondi

  2. Posted by Balice Nicola on 1 febbraio 2011 at 8:26 pm

    Accolgo anch’io con favora la notizia di un impegno (ormai consolidato) da parte del FAI a difesa del bellissimo Parco del Ticino, in un momento in cui a livello europeo (e diciamo mondiale) si avverte sempre più la necessità della difesa degli “habitat naturali” (obbiettivo di rete natura 2000). Non voglio divagare toccando tematiche relative alla difficile situazione in cui versano (finanziariamente) i parchi italiani; se i parchi, o meglio gli enti non chiudono ciò si deve al merito di chi, in sede istituzionale, ha richiesto un ripristino parziale, se non totale, delle già magre risorse finanziarie di cui godevano i nostri parchi. Il Parco del Ticino, fiore all’occhiello di una politica ambientale, che già dalla metà degli anni settanta poneva in essere modalità di sviluppo “ecosostenibile”, rischia di trasformarsi in un collage di aree verdi, separate tra loro, con un livello di biodiversità medio-basso, colpevole, il possibile ampliamento di Malpensa. Coloro che in SEA ci additano come gli “ambientalisti della domenica” lo fanno in cattiva fede, nulla sanno dell’ambientalismo e dell’ecosostenibilità, sono disposti a svendere questo bellissimo Parco senza che di fatto ce ne sia la necessità. Nel caso in cui, effettivamente Malpensa avesse avuto bisogno di un ulteriore ampliamento, ma non è questo il caso specifico, ci sarebbero state altre soluzioni praticabili. Non è possibile pensare di fare una semplice operazione “speculativa” con il semplice obbiettivo di “tirar su” dei guadagni…alla fine avremo una super-super Malpensa, inutile sul piano operativo, e non più un Parco. Qualcuno potrebbe dire che i parchi non danno da mangiare, discorso che rivela una chiusura mentale notevole; oltre al fatto che i parchi sono stati considerati a livello mondiale scrigni di biodiversità, essi contribuiscono in maniera del tutto “naturale” a combattere i cambiamenti climatici. Inoltre, è vero che in tempi di crisi, vanno articolate politiche di ripresa economica; ma di ripresa effettiva dovrebbe trattarsi, non di un’ennesima speculazione per tener su un’economia che non regge. Il nostro paese ha bisogno di adeguate politiche ambientali, inserite all’interno di “credibili programmi” di sviluppo economico. La nostra identità che è fatta di storie individuali e collettive in un territorio, ci chiede il rispetto di noi stessi e quindi anche dei nostri territori, anche in tempi di crisi. Va bene avere da mangiare e godere dei conforts del tempo presente, questo però non esclude la cura di un ambiente sano e pulito (si pensi al nord Europa). Ultima considerazione; in molte parti del mondo, i conflitti, razziali o interetnici, non hanno mai messo in discussione il ruolo dei Parchi Nazionali…questo perchè ambiente, uomo, cultura e natura costituiscono un tutt’unico non separabile!!Chi ritiene la tutela dei beni ambientali (e aggiungerei anche artistici) un vezzo da ambientalisti della domenica, non ha capito, che la dimensione etica, la si prepara anche e soprattutto a partire dal modo in cui gestiamo il mondo in cui viviamo (ovvero anche il nostro patrimonio naturale ed artistico, bene pubblico e universale).

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: