IL PARROCO E LO STORICO ABITANO VIA GAGGIO

Gaggionauta, buongiorno!
Mancano due giorni alla camminata, la terza dell’inizio della nostra avventura.
Camminammo il 21 marzo, per celebrare la Primavera di Gaggio. Camminammo il 1° Giugno, di sera; cinquecento persone abitarono via Gaggio, sfilando fra lucciole e stelle di brughiera. Pensiamo ora al presente, all’imminente futuro: lo scenario cambia ancora, farà caldissimo. Domenica di metà luglio, tante distrazioni di stagione, ma il nostro pensiero ricorrente è abitare via Gaggio, proteggerla, non lasciarla sola nel momento del bisogno. Via Gaggio è minacciata di morte dalle mire espanionistiche di Malpensa.

Il percorso della camminata è sempre lo stesso, ma ogni volta presentiamo novità. Le novità, fra l’altro, aumentano di giorno in giorno. Ecco le ultime due in ordine di tempo:

– don Giuseppe Maggioni, parroco di Lonate Pozzolo, parrocchia di S.Ambrogio, ha assicurato al novantanove per cento la sua presenza per il momento di inaugurazione – e, a questo punto benedizione – della nuova edicola votiva dedicata a San Francesco.

– alle 15.30 il celebre storico locale Franco Bertolli si unirà a noi per la presentazione delle diapositive a cura di Luciano Turrici. La preziosa presenza di Franco Bertolli arricchirà l’offerta del pomeriggio all’interno della sede del Parco del Ticino.

don Giuseppe Maggioni, Franco Bertolli: ecco altri due esempi di uomini che aderiscono alla nostra iniziativa, ciascuno per il ruolo che a loro compete, senza ridicoli patemi di politicizzazioni o strument— (non riesco a scrivere la parola). Chi si dichiara apertamente a favore della terza pista, logicamente sta lontano da noi. Logicamente, dal suo punto di vista; noi non avremmo problemi a incontrarlo.
Ci irrita invece chi, fingendo neutralità, ha in mente invece – lui sì – un disegno politico ben chiaro. Perché in questa faccenda, astenersi è comunque uno schierarsi.

Domenica sarà solo una festa. VivaViaGaggio è sempre e solo una festa. Una festa dell’impegno, della fierezza della nostra battaglia, della responsabilità nei confronti delle tante persone che credono in noi per la difesa del territorio e della qualità della vita. In questi tempi e in questi luoghi violentati dalla malavita e dalla criminalità organizzata, avere una VivaViaGaggio è – fino a prova contraria – un patrimonio da tutelare ed esaltare.

Viva Via Gaggio!

– – –

domani, sabato, il banchetto di raccolta firme è a Lonate Pozzolo in piazza Mazzini dalle 9.30 alle 12.

Advertisements

4 responses to this post.

  1. Posted by MARIO CANZIANI on 16 luglio 2010 at 10:47 am

    “O sei con me o sei contro di me” è pura retorica. Ragionando così si dovrebbe evincere che essendo gli abitanti di Lonate Pozzolo circa 15.000 e che voi avere raccolto 2.500 firme, i restanti 12.500 sono CONTRO di voi. Ma dai !!! Quindi che la maggioranza è a favore della terza pista??? Non conosco bene la realtà di W Via Gaggio e quindi non mi permetto di criticarla. Dovreste fare altrettando anche voi. Evitiamo battute populiste e fatevene una ragione.

    Mi piace

    Rispondi

    • Nel nome di Dio, il Clemente e il Misericordioso.

      Caro Sig. Canziani, colgo il timore di avvitarci in una polemica, in una gara a chi urla di più, che non giova a nessuno.
      Cito un Suo passaggio: «Non conosco bene la realtà di W Via Gaggio». Se volesse conoscere un po’ di più della realtà di W Via Gaggio, potrebbe trovarci o Sabato mattina in piazza Mazzini a Lonate Pozzolo dalle 9.30 alle 12.00, o Domenica alla sede del Parco del Ticino dalle 12.30 alle 17.00 (ma già su Facebook ha scritto che è impegnato alla festa di S.Antonino), oppure lunedì sera alla riunione del Comitato fuori dalla sede del Parco del Ticino – sempre lì in via Gaggio a Tornavento. Immagino che Lei abbia già tanti impegni, ma, se trovasse un’ora libera, mi piacerebbe confortarmi con Lei faccia a faccia, una maniera sicuramente più virtuosa e costruttiva. Le lascio anche la mail: vivaviagaggio@gmail.com

      Accolgo le Sue parole e la sua replica come spunto di riflessione, ma capisca anche la mia posizione, la posizione di chi ha creato dal nulla questo movimento e che – assieme ad altri validissimi amici – ci lavora giorno e notte: quando ci sentiamo dire che facciamo politica (ovviamente nel senso di azione partitica), io rivendico il diritto di reagire con forza e di smentire.

      Non ho capito esattamente come mai, alla lettura di questo post, abbia sentito l’esigenza di tornare a commentare, tracciando un ovvio collegamento con il post relativo al NO, GRAZIE del parroco di S.Antonino Ticino. Sono contento che l’abbia fatto. Riguardo la vicenda specifica, che non era argomento dell’articolo di oggi, rimangono valide le cose che Le ho scritto giorni fa.

      Cordiali saluti.
      Roberto Vielmi

      Mi piace

      Rispondi

    • Egr. Sig. Canziani, le chiedo scusa, ma francamente non ho capito molto il senso del suo commento relativamente a questo post. Atteniamoci ai fatti il Parroco verrà a bendire la nuova edicola di S. Francesco, profanata lo scorso mese di maggio da dei vandali. Un pittore di Ferno, insieme all’instancabile Ambrogio Milani hanno deciso di sistemarla e di renderla nuova.
      Franco Bertolli, apprezzato storico locale ha deciso da portare il suo contributo all’interno di questa iniziativa; lui, insieme a Luciano Turrici parleranno della belleze di Via Gaggio e della sua storia, a me competerà raccontare della spada di Damocle che pende sul nostro territorio.
      Cosa c’entra “o sei con me o contro di me? Assolutamente nulla.
      Il popolo di Via GAGGIO è un popolo allegro, festante che non porta rancori nei confronti di nessuno, quindi perchè dipingerci in questo modo? A chi giova? A nessuno…ne a lei ..ne a noi…

      Mi piace

      Rispondi

  2. Posted by Elisa Porcile on 18 luglio 2010 at 7:36 pm

    Gentilissimo sig. Canziani, intanto mi permette di farle presente che le 2.500 firme non sono solo di lonatesi, ma di tanta gente che si preoccupa delle sorti di Via Gaggio.Sinceramente poi se fra le 12.500 persone che lei cita, molti sono contrari alla terza pista, non capisco perché non ci vengano almeno a conoscere per vedere chi siamo. Forse lei non ha capito che la cosa che ci ha infastidito di più é stata l’accusa di “fare politica”, che, come è stata pronunciata, ci dipinge come schierati con questo o quel partito. Questo, mi scusi, non ci appartiene per niente, viste le persone che ci sostengono!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: