AMEN

Parrocchia di S.Antonino Ticino e noi - purtroppo - restiamo fuori (ma i parrocchiani vengono a noi)

Cari amici di S.Antonino Ticino (frazione di Lonate Pozzolo),

ci tenevamo a comunicarvi che non parteciperemo col nostro banchetto alla bellissima e storica festa parrocchiale settimana prossima. Avremmo voluto, il vostro Parroco no. Nel pieno della sua legittimità – ci mancherebbe – il vostro Parroco ci ha chiamato e ci ha detto che il nostro banchetto all’interno della festa assumerebbe un valore politico e per la parrocchia sarebbe uno schierarsi. Accogliamo col massimo del rispetto la sua opinione, ma ugualmente cadiamo dalle nuvole. Dovremmo una volta per tutti metterci d’accordo sul termine politico, ma forse è tempo perso. La valenza di VivaViaGaggio è già stata capita delle svariate migliaia di nostri sostenitori, di ogni appartenenza religiosa, ispirazione politica e ceto sociale. Questo ci conforta. VivaViaGaggio vuole difendere il territorio di Lonate Pozzolo assieme alla qualità della vita dei suoi abitanti. Degli abitanti di Lonate Pozzolo e non solo.

Il Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo (destra e sinistra assieme) ha votato una mozione contro la terza pista.

Il Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo  (destra, sinistra e Lega assieme) ha votato all’unanimità la mozione per l’istituzione dell’Ecomuseo di ViaGaggio, scritta da Walter Girardi a nome del Comitato VivaViaGaggio.

Facciamo politica? Certo. Ogni essere umano che vive e interagisce in una società normata da regole fa politica. E allora?

Chi avesse qualche dubbio sulla pulizia della nostra azione, venisse ai nostri banchetti, incontrasse le persone che si avvicinano a noi. Sarebbe una bella esperienza.

Detto questo, domani mattina – domenica 11 – saremo in ogni caso a S.Antonino Ticino, di fronte alle nuove Poste e all’ingresso della Chiesa. La possibilità di incontrarci sarà comunque garantita.

Avremmo voluto far festa con voi, perché VivaViaGaggio è una festa. Da primi contatti con persone che gravitano attorno alla parrocchia di Sant’Antonino Ticino, pareva non ci fossero problemi. Così non è stato.

Amen.

Advertisements

5 responses to this post.

  1. Posted by Balice Nicola on 11 luglio 2010 at 1:48 pm

    Non vorrei fare polemica sull’opportunità da parte del suddetto parroco di “vietare” a Via Gaggio di raccogliere fime in difesa della brughiera e del Parco del Ticino. La decisione è stata certamente legittima, ma poco chiara. Si parla di scelta fatta (quella del parroco) sulla base di un’opportunità di non schierarsi “politicamente”…non si può fare politica durante una festa parocchiale, questo il messaggio. Vorrei innanzitutto capire cosa possa c’entrare la politica, quella tradizionale almeno (ovvero dei partiti con le loro liste e candidati) con una battaglia “cultuale” che metta al centro paesaggi,storie, territori e la gente che questi territori li abita. Certo, questa è politica, perchè mira ai veri interessi della comunità e non a interessi parziali, forse è la politica allo stato più alto perchè richiede poche strutture e molto “entusiasmo” per un obbiettivo comune e condiviso. Con questo non voglio dire o delegittimare in toto la politica dei partiti che si sono costituiti per gestire l’esistente in vista di un obbiettivo lontano e non sempre ben visibile; per questo a mio avviso la politica rischia di arenarsi nel momento in cui diventa (o rischia di dientare) tutta “struttura” perdendo ogni riferimento ideale. Probabilmente, e qui non voglio addentrami in una questione già di per fin troppo complessa da poter essere affrontata in poche righe, la chiesa stessa spostando in avanti la parusia, ovvero il ritorno di Cristo sulla Terra, si è fatta troppo struttura trasformandosi in un qualcosa di dierso da una ecclesia o comunità di fedeli. Questo non vuol dire che non sia anche ideale ma soprattutto una istituzione molto “umana” e “terrena” che può anche sbagliare. Nel caso di Via Gaggio siamo di fronte non alla classica politica dei partiti (sacrosanta) ma ad una battaglia cultuale che contesta il diritto di poche lobby di distruggere le nostre terre in nome di uno sviluppo che nessuno sa più cose perchè a cescere sono sempre gli stessi o al massimo (quando tutto a bene) il Pil. Noi non accettiamo che ci si dica che facciamo politica nel senso di servie interessi di parte, perchè così non è; noi siamo per una comunità sana in un territorio sano.

    Mi piace

    Rispondi

  2. Posted by massimo on 12 luglio 2010 at 8:28 pm

    Prima di tutto vorrei dire che purtroppo l’ampliamento della zona aeroportuale si farà,nonostante le raccolte di firme,le proteste e tutto il resto,come accadde per malpensa 2000…ricorderete!
    Detto questo e con grande rammarico noto come la salute dei cittadini di questa zona non interessi molto a chi ci governa:il presidente della regione Lombardia è molto attento a fare applicare blocchi della circolazione per lo smog,a imporre bollini blu,o peggio ancora a sostenere l’ecopass,già perchè se paghi non inquini vero?Abbiamo oggi su Malpensa un traffico aereo al quale basterebbe una sola pista,altro che tre,ma ormai c’è già tutto il necessario per l’ennesimo spreco finanziario con i soliti ignoti che vanno poi a far pagare in salute e non solo,il tutto.Piccola nota polemica:sempre il nostro presidente di regione sembra si sia molto preoccupato di protestare contro i tagli alle regioni e soprattutto del fatto che avrebbe con un pò di questi soldini finanziare il bel meeting di CL che si tiene a Rimini…e ci chiediamo come mai il genio del parroco di S.Antonino non voglia ospitare questa raccolta firme?Che schifo,questa non è forse politica?…per fortuna c’è gente che non la pensa così e che prova ugualmente a ragionare con la propria testa.Qui la gente muore di tumori in una percentuale già molto elevata,sarebbe forse un pò più di salute e un pò meno interessi personali,ma il dio denaro…!

    Mi piace

    Rispondi

  3. Posted by MARIO CANZIANI on 14 luglio 2010 at 6:25 pm

    Il Parroco di Sant’Antonino ha fatto molto bene a NON autorizzare il Banco perchè non è solo uno schierarsi politicamente ma, è una “presenza” fuori luogo” in una Festa di ben altro respiro. Già in altre occasioni non si è dato il permesso ad associazioni di manifestare apertamente negli spazi della parrocchia e questo non deve scandalizzare nessuno; è un diritto del Parroco decidere su queste cose. Oltre i cancelli si può fare quello che si vuole, nel rispetto del suolo pubblico. Prima però di criticare solo il parrocco di Sant’Antonio, che cosa ne pensa il parroco di Lonate? Lui è più disponibile? Mi sembrerebbe molto strano, nella stessa ipotesi di proposta. Resta pur vero che quanto VIVA VIA GAGGIO propone può essere condivisibile da molti ed anche dal sottoscritto, ma non è imponendo una presenza che si ottengono buoni risultati. Inoltre è ora di finirla di dire che “Da primi contatti con persone che gravitano attorno alla parrocchia di Sant’Antonino Ticino, pareva non ci fossero problemi.” A volte le cosidette persone che “gravitano” NON frequentano nemmeno la parrocchia o addirittura si “vendono” come collaboratori, quando non è così. Occorre aprire gli occhi su queste cose e informarsi bene prima di aprire bocca. Ci sono troppi pregiudizi e molta disinformazione. La FESTA dal 16 al 18 Luglio si chiama FESTA POPOLARE di LUGLIO in ONORE della MADONNA del CARMINE e questo la dice lunga, più di mille polemiche su Via Gaggio. Vedere per credere.

    Mi piace

    Rispondi

    • Egr. Sig. Canziani, La ringrazio per il Suo commento. Un solo appunto: VivaViaGaggio non è uno schieramento politico, inteso in senso partitico. A meno che per politica non si intenda impegno sociale, allora sì, siamo politici. Come del resto lo può essere una Parrocchia: «In un’esperienza cristiana impegnata la dimensione politica discende naturalmente dalla dimensione culturale. L’azione politica, infatti, nella concezione di CL è uno dei campi in cui un cristiano è chiamato con maggior responsabilità e generosità ideale a verificare il criterio unitario che muove la sua esistenza dinanzi ai problemi posti dalla vita della società e delle istituzioni.» http://www.comunioneliberazione.org/storiatext/ita/clrealta/tredimen.htm

      Non aggiungo altro perché tutto è già scritto nell’articolo, in primis il massimo rispetto della decisione del Parroco, che possiamo anche capire, ma non condividere. Detto questo, ognuno avanti per la sua strada – senza rancori – e amici come prima.

      La campagna per Via Gaggio non è un’attività, ma un’emergenza, uno strumento per fronteggiare il pericolo che si sta abbattendo sul nostro territorio e sulle nostre comunità.

      Cordiali saluti.

      Mi piace

      Rispondi

  4. Egr. Sig. Canziani, mi permetto di aggiungere qualche cosa in più rispetto a quanto detto da Roberto. Noi avevamo chiesto alla Parrocchia di poterci mettere con il nostro gazebo all’interno del luogo dove si svolgerà la festa per poter raggiungere il maggior numero di persone e per cercare di sensibilizzarle su questo problema, che è un problema non da poco per la comunità civile di Lonate Pozzolo. Detto questo, il Parroco ha deciso che questa sarebbe stata un “presa di posizione politica”, ne prendiamo atto, rispettiamo la scelta ma non la condividiamo.
    Quanto al paragone con la Parrocchia di Lonate Pozzolo, bhe mi sembra la sua una richiesta un pò pretestuosa, le faccio però sapere che in occasione di tutte le iniziative fatte come Viva Via Gaggio, la Parrocchia di Lonate Pozzolo, se interpellata ha dato una mano al comitato, esponendo le locandine per le nostre attività e prestando anche le colonnine portatile per la camminata dello scorso 1° Giugno.
    Detto questo, visto che siamo di fronte a quella che potrebbe essere una vera e propria catastrofe per il nostro territorio, forse un maggior attaccamento alle nostre origini, alle nostre tradizioni e al nostro territorio non farebbe male…a nessuno.
    Cordiali saluti

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: