UNA MEDAGLIA D’ORO PER L’ITALIA

Un'istantanea della presentazione milanese del libro di Via Gaggio. Presente il co-autore Luciano Turrici.

La battaglia contro la terza pista è complicata. La difficoltà prima? Non sapere chi la voglia. Nessuno ha il coraggio di dirlo. Le dichiarazioni di Roberto Formigoni, Raffaele Cattaneo, Davide Boni sfiorano il ridicolo. Politichese purissimo. Per non parlare poi di quelle del presidente avvocato, difensore dell’indifendibile terza pista, di nulla utilità pubblica ma… «la terza pista è la scusa: la terza pista è il metodo per compiere investimenti immobiliari». Chi lo ha detto? Un eco-invasato, esponente del partito del no, fautore del ritorno al carretto e cavallo. Nossignori: il virgolettato è dichiarazione di Danilo Rivolta, assessore al Territorio del Comune di Lonate Pozzolo e segretario locale del Popolo della Libertà, lo stesso di Roberto Formigoni, sponsor politico dell’innominabile, e di Letizia Moratti, sindaca del Comune di Milano, azionista di maggioranza della SpA che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate. Grande Danilo Rivolta! Per noi queste dichiarazioni non sono nuove. Ben prima che il suo partito qua a Lonate Pozzolo si chiarisse le idee, Danilo Rivolta ha esclamato «Viva Via Gaggio!» a gran voce. Spiegandoci anche il perché. E l’Assessore Rivolta sa molte più cose di quelle che ha detto: si è ancora controllato!

Nessuno osa pronunciare la parola terzapista. Se l’arrampicata sui vetri fosse uno sport olimpico, ci sarebbe di sicuro una medaglia d’oro per l’Italia. O per la Padania, in caso di secessione. «Sviluppo di Malpensa ascoltando il territorio» è la balla del politichese ora in voga. Il rispetto per il territorio si è dimostrato, sbattendo le porte del Consiglio Regionale a Volandia in faccia ai cittadini. Se lor signori ascoltassero il territorio, udirebbero un coro di insulti sdegnati, di frasi rabbiosi e denunce di assurdità.

«Vi stimo per quello che state facendo per tutta la comunità non solo lonatese», ci scrivono via mail a vivaviagaggio@gmail.com

I favorevoli all’espansione eco-killer di Malpensa da chi sono ringraziati? Quali sono i poteri forti che vogliono la terza pista? Venissero in Via Gaggio, venissero! Resterebbero ammutoliti. Hanno il coraggio? Chi li conosce, li inviti. Magari i loro stessi colleghi di partito.

La mobilitazione intanto cresce. Sarà un porta a porta. Questa è un’emergenza. Emergeremo noi, affonderanno i folli piani di distruzione della brughiera e della storia di una comunità. Ritirino i piani di terza pista. E i loro fautori chiedano scusa, al più presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: