Archive for 27 giugno 2010

VIA GAGGIO, UN TRIONFO

Trecentosessanta firme in tre ore: è record! La rabbia è montante e il disgusto cresce.

Se i politici favorevoli alla terza pista, con gli indecisi a rimorchio, venissero anche solo mezza giornata a vedere e sentire quel che succede ai nostri banchetti, si vergognerebbero delle loro idee.

La gente sta con noi, la gente sta con VIA GAGGIO e con il PARCO DEL TICINO.

Ora la stessa gente si deve mobilitare in blocco, sempre con le armi della democrazia. O adesso o mai più. Ce la possiamo fare, anzi: ce la faremo.

L’eco-assassinio non avverrà.

AGGIORNAMENTI

Le pagine STERPAGLIE e INCONTRI sono state aggiornate.

ASTENERSI È UNO SCHIERARSI

Ci sono tanti motivi per cui lottare e difendere via Gaggio. Uno di questi, forse il più importante, è garantire alle giovani generazioni e alle generazioni che verranno, il conforto di una vita sostenibile. In questa battaglia, astenersi non è possibile. Astenersi è uno schierarsi. Per una buona qualità della vita, che cosa è meglio? La terza pista e il polo logistico merci oppure 330 ettari di brughiera e via Gaggio?

I ragazzi hanno già risposto in tanti modi: con una mostra fotografica, con degli articoli di giornale e anche con la loro voce e il loro canto. Ecco:

Le riprese sono avvenute su suggerimento e con il consenso dei genitori.

Oggi la raccolta firme della petizione ha luogo a Tornavento in via Gaggio e a Nosate, zona Santa Maria in Binda. Entrambi i banchetti saranno attivi nel pomeriggio. A Tornavento sono disponibili le magliette di WVG

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: