Archive for 9 giugno 2010

IL DISGUSTO – PARTE II

…e la propaganda di regime.

Radiogiornale di Radio Rai 1 di oggi: sentito? Servizio su Malpensa, parla Bonomi, il ricco avvocato e presidente Sea, uomo vicinissimo alla Lega Nord. Parla Bonomi e solo lui: «A parità di numero di voli, il rumore sarà minore». Come no: si vuole costruire la terza pista, per mantenere inalterato il numero di voli. Certo. Il giornalista riporta poi i nomi dei vari rappresentanti politici, intervenuti a Volandia per preparare il Consiglio Regionale del 22 Giugno. I toni sono trionfalistici per la grande opera che verrà. Nemmeno un accenno per la devastazione ambientale che terza pista e polo logistico comporteranno. Nemmeno un accenno alle tante voci di dissenso del territorio, nemmeno un accenno alla distruzione di trecentotrenta ettari di brughiera.

IL DISGUSTO

Anche di questa foto parleremo a breve.

Buon Mercoledì 9 Giugno. Via Gaggio c’è ancora e ancora c’è speranza. Ieri è stato il grande giorno, il primo dei grandi giorni. «La Regione incontra Malpensa e il suo territorio», titola VareseNews. L’aggettivo possessivo è inquietante. A chi è riferito: alla Regione o a Malpensa? Altrove il ricco presidente di Sea, Avvocato Giuseppe Bonomi, uomo molto vicino alla Lega Nord, afferma orwellianamente:  la terza pista «ha un beneficio indubitabile sul territorio». Ancora una volta, il territorio. Compresi quei trecentotrenta ettari di brughiera che Malpensa, espandendosi ancora, vorrebbe far propri e inghiottire, radendo al suolo natura, storia e cultura. Quella di Via Gaggio, per esempio. Via Gaggio si protegge, non si distrugge. La Regione Lombardia davvero permetterà tutto questo? Regione, ragiona!

…e comunque, noi non siamo in vendita. Sea e i politici in passato lo hanno imparato: i Comitati sono solo delle più o meno innocue scocciature, da addomesticare in questo o quel modo, i Comitati servono solo per concedere (per Sea) e ottenere (per quelli del Comitato) qualcosa in più. Sea e i politici non sanno che noi siamo diversi. Noi non chiediamo niente di più e niente di diverso da quello per cui migliaia di persone stanno aderendo alla nostra petizione. Molti hanno già firmato, molti firmeranno a breve.

I numeri di oggi: gli amici Facebook sono diventati 1.433. Nelle ultime ventiquattro ore, sono stati aggiunti 23 nuovi amici.
Nel Censimento del Fondo Ambiente Italiano, Via Gaggio si mantiene al 4° posto. Via Gaggio ora vanta 954 voti.  Il terzo posto è a quota 1031, il quinto ne ha 784. Noi vogliamo puntare in alto, noi vogliamo invitare tutta Italia a osservare la minaccia di eco-scempio che verrà.

Per ora ci lasciamo con l’inquietante quesito di un pilota di aerei di linea. Lui a Malpensa decolla e atterra dalla cabina di pilotaggio. Ci ha contattato via email: «avete affrontato la vicenda dal lato di “perché serve una 3° pista”? quando le 2 che ci sono vengono utilizzate al 40% rispetto alla loro reale capacità di traffico? Perché prima non si incrementano i movimenti su queste due poi eventualmente si pensa ad una 3° pista?, la strada per incrementare i movimenti c’è basta solo volerla percorrere rinunciando al “Business” della 3° pista».

Email come queste continuano ad arrivare numerose. A scriverle sono addetti ai lavori, sono economisti, sono lavoratori di Malpensa. Il disgusto è comune.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: