SI VIVE ALLA GIORNATA

Mercoledì 19 Maggio 2010. E via Gaggio c’è ancora. Si vive alla giornata. E ogni giorno la stampa parla del comitato. Ieri è stata la volta de La Provincia Di Varese.

Domani è in programma una conferenza stampa per la presentazione dell’appello e della raccolta firme. L’appuntemento per i giornalisti è fissato alle ore 10.30 all’ex dogana austroungarica di Tornavento, ora sede del Parco del Ticino.

Il testo dell’appello sarà disponibile a tutti da domani.

Inutile ricordare che aspettiamo tutti – maggiorenni e minorenni – domenica pomeriggio in via Gaggio per lasciare…l’autografo. Sarà il gesto, il segno, la traccia del tuo sì al Parco del Ticino, a Via Gaggio, alla Natura e no a un’inutile e dannosa Terza Pista, voluta dal Consiglio di Amministrazione della Sea (principale azionista: Comune di Milano), ai danni del territorio di Lonate Pozzolo e dei Comuni circostanti.

Ricordiamo che il 1° Giugno VIA GAGGIO HA LA LUNA. Camminare insieme di sera in via Gaggio è una di quelle cose che non ha prezzo. Partecipa!

Nel caso non fossi ancora amico facebook di Viva Via Gaggio, diventalo ora!

Ultima cosa, ma assolutamente non meno importante. Anzi. E’ ancora aperto il concorso: I LUOGHI DEL CUORE. Per favore, vota VIA GAGGIO. E nel caso tu non fossi ancora stato in via Gaggio, vota come fosse un’adozione a distanza.

E’ questione di vita o di morte, quella di Via Gaggio. Per favore!

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by Carlo on 19 maggio 2010 at 1:07 pm

    Questo è quello che promette lo “sviluppo” di Malpensa:

    I MODERNI CAPORALI DI MALPENSA

    QUESTA MATTINA, PRESSO LA PREFETTURA DI VARESE, SI E’ TENUTO L’INCONTRO TRA LA CUB TRASPORTI E “LA CORSICA SOC COOP”, PREVISTA DALLA PROCEDURA DELLA LEGGE SULLA REGOLAMENTAZIONE DELLO SCIOPERO.
    DAVANTI AL DOTT. DEL PRETE VICEPREFETTO AGGIUTO DI VARESE, ED AL PRESIDENTE DELLA COOP, ABBIAMO DENUNCIATO LA SITUAZIONE DEI LAVORATORI.

    · A QUESTI LAVORATORI, INFATTI, NON VENGONO REGOLARMENTE CONTEGGIATE TUTTE LE ORE LAVORATE DURANTE IL MESE. SOLO UNA PARTE,IL 50% CIRCA, VENGONO PAGATE IN BUSTA, MENTRE LE RESTANTI VENGONOPAGATE FUORI BUSTA CON CONSEGUENTE PERDITA DELLA LORO INCIDENZA SULLE RETRIBUZIONI INDIRETTE E SUL TFR.
    · A QUESTI LAVORATORI ASSUNTI COME SOCI DI COOP, NON VIENE DATA COPIA DEI DOCUMENTI DI LAVORO, (REGOLAMENTO DELLA COOP,STATUTO, MODELLO TFR2, ECC. ECC.) MENTRE SPESSO VIENE RICHIESTO DI SOTTOSCRIVERE FOGLI IN BIANCO.
    · QUESTI LAVORATORI DEVONO RESTARE COSTANTEMENTE A DISPOSIZIONE DELLA COOP. NON ESISTE PER LORO NE UN PROSPETTO DI ORARI NE UNA QUALCHE REGOLA DEI TURNI DI LAVORO COSI’ CHE ESSI VENGONO CHIAMATI AL LAVORO GIORNALMENTE, CON POCHE ORE DI PREAVVISO PRIMA DI INIZIARE IL TURNO, E SE OBIETTANO O AVANZANO QUALCHE PRETESA, VENGONO LASCIATI ANCHE SETTIMANE INTERE SENZA LAVORARE E DI CONSEGUENZA SENZA STIPENDIO.

    Tutte queste cose sono state denunciate in Prefettura e al termine dell’incontro, durante il quale i responsabili della Cooperativa si sono impegnati a regolarizzare le retribuzioni a partire dal novembre scorso, è stato sottoscritto da tutte le parti un verbale dal quale risulta che il Vice Prefetto DOTT. DEL PRETE, ha invitato LA DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO E L’INPS, a compiere GLI ACCERTAMENTI DEL CASO.

    RICORDIAMO CHE, DA MESI AVEVAMO PORTATO A CONOSCENZA DI QUESTA SITUAZIONE DEI LAVORATORI DEL CARGO DI MALPENSA, SIA ENAC CHE SEA SOGGETTI DEPUTATI AL CONTROLLO DELLO SCALO DI MALPENSA.
    MA NULLA DA LORO E’ STATO FATTO.

    RICORDIAMO CHE LA QUASI TOTALITA’ DEI LAVORATORI INTERESSATI E’ DI ORIGINE STRANIERA (MAROCCHINA, SENEGALESE, PAKISTANA O SUDAMERICANA) ED E’ COSTRETTA A SUBIRE QUESTA SITUAZIONE LAVORATIVA PUR DI AVERE UN CONTRATTO DI LAVORO NECESSARIO PER OTTENERE IL PERMESSO DI SOGGIORNO ED UN SALARIO PER VIVERE.

    RICORDIAMO CHE NELLO SCORSO DICEMBRE, ALCUNI DI QUESTI LAVORATORI HANNO DENUNCIATO ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA UNA SORTA DI “caporale” CHE CHIEDEVA LORO SOLDI IN CAMBIO DI UN’ASSUNZIONE DI QUESTA COOP.

    Di fronti a questi fatti già tante volte pubblicamente denunciati, invece che avere la collaborazione di ALHA, SOCIETA’ CHE APPALTA ALLA COOP LA CORSICA IL LAVORO e che avrebbe il concorrente interesse a che il trattamento dei lavoratori impiegati presso di lei sia rispettoso delle norme di legge e del contratto, non solo ci troviamo da questa società negata qualsiasi informazione utile a contrastare le prevaricazioni delle cooperative da lei utilizzate, ma addirittura ad essere oggetto di sue querele!.
    E’ ora che ciascuno prenda la sua parte di responsabilità
    7/5/2010

    P.S. Tutte le informazioni sulla vertenza LaCorsica, Alha,Riz nel sito http://www.cubmalpensa.it

    Cub trasporti
    347/15903300331/772337

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: